Dizionari del cinema
Quotidiani (2)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
luned 10 dicembre 2018

Nicolas Cage

Alla ricerca del Coppola perduto

Nome: Nicholas Kim Coppola
Altri nomi: Nicholas Cage / Nicolas Coppola
54 anni, 7 Gennaio 1964 (Capricorno), Long Beach (California - USA)
occhiello
Ecco qual il problema col futuro, ogni volta che lo guardi cambia, perch lo hai guardato, e questo cambia tutto il resto
dal film Next (2007) Nicolas Cage Cris Johnson
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Nicolas Cage
Razzie Awards 2017
Nomination peggior attore non protagonista per il film Snowden di Oliver Stone

Razzie Awards 2013
Nomination peggior attore per il film Ghost Rider: Spirito di vendetta di Mark Neveldine, Brian Taylor

Razzie Awards 2012
Nomination peggior attore per il film Drive Angry 3D di Patrick Lussier

Razzie Awards 2012
Nomination peggior attore per il film L'ultimo dei Templari di Dominic Sena

Razzie Awards 2012
Nomination peggior attore per il film Trespass di Joel Schumacher

Razzie Awards 2012
Nomination peggior coppia sullo schermo per il film Drive Angry 3D di Patrick Lussier

Razzie Awards 2012
Nomination peggior coppia sullo schermo per il film L'ultimo dei Templari di Dominic Sena

Razzie Awards 2012
Nomination peggior coppia sullo schermo per il film Trespass di Joel Schumacher

Golden Globes 2003
Nomination miglior attore per il film Il ladro di orchidee di Spike Jonze

Premio Oscar 2002
Nomination miglior attore per il film Il ladro di orchidee di Spike Jonze

Golden Globes 1996
Premio miglior attore per il film Via da Las Vegas di Mike Figgis

Golden Globes 1996
Nomination miglior attore per il film Via da Las Vegas di Mike Figgis

Premio Oscar 1995
Premio miglior attore per il film Via da Las Vegas di Mike Figgis

Premio Oscar 1995
Nomination miglior attore per il film Via da Las Vegas di Mike Figgis

Golden Globes 1993
Nomination miglior attore per il film Mi gioco la moglie... a Las Vegas di Andrew Bergman

Golden Globes 1988
Nomination miglior attore per il film Stregata dalla luna di Norman Jewison



Negli ultimi 3 mesi l'automobile stata la protagonista di ben 5 film.

Tornano le macchine al cinema

domenica 3 luglio 2011 - Gabriele Niola cinemanews

Tornano le macchine al cinema Dice William Friedkin che linseguimento la forma pi pura di cinema perch lunica non replicabile dagli altri media narrativi. Negli ultimi tre mesi abbiamo visto arrivare al cinema ben cinque pellicole che avevano al centro lautomobile, pronte per inseguire in tre di essi (Drive Angry 3D, Fast & Furious 5 e il cannense Drive) e animate in due (Cars 2, Transformers 3).
Macchine che scappano dagli inferi, che trainano caveau, che scortano criminali, che indagano crimini internazionali e che sventano una possibile conquista del pianeta Terra. Tra tutti gli usi possibili lauto sembra trovare la vera centralit cinematografica non tanto quando effettivamente centrale (Transformers 3 o Cars 2) ma quando supporto deccezione a uomini deccezione. Che trasporti Nicolas Cage e il suo parrucchino, il silenzioso driver o il team-Toretto, il cinema delle automobili, solitamente garanzia di velocit in tutti i sensi (per questo Refn che gira inseguimenti raggelati, in grado di rispettare i limiti di velocit cittadini, un genio), rimane uno dei generi americani pi puri.

   

Nicolas Cage ha lavorato sopratutto sulla fisicit del suo personaggio.

Il cattivo tenente, un film estremo per Werner Herzog

venerd 4 settembre 2009 - Marlen Vazzoler cinemanews

Il cattivo tenente, un film estremo per Werner Herzog Questa sera verr proiettato uno degli ultimi film di Werner Herzog, Il cattivo tenente, il remake della pellicola omonima di Abel Ferrara, che il regista tedesco ha confessato di non aver mai visto. Herzog ha amato molto la sceneggiatura ma alla fine ha cambiato molte cose come l'inizio e la fine e ha aggiunto nella pellicola iguane, lucertole e coccodrilli, perch le ha trovate assurde, stupide e bizzarre.
Un tenente della polizia di New Orleans dopo essere rimasto ferito alla schiena nel salvataggio di un prigioniero durante l'uragano Katrina, viene promosso alla carica di tenente e gli vengono prescritti degli antidolorifici. Un anno dopo McDonagh diventato dipendente dal Vicodil e dalla cocaina. Quando una famiglia di immigrati africani viene uccisa, decide di farsi assegnare il caso per dimostrare che la persona giusta per risolvere l'omicidio commesso da uno spacciatore, Big Fate, che ha l'abitudine di far uccidere i testimoni.

Proyas prova a ridefinire la grammatica delle distruzioni digitali.

Segnali dal futuro: una nuova estetica della catastrofe

gioved 3 settembre 2009 - Gabriele Niola cinemanews

Segnali dal futuro: una nuova estetica della catastrofe In una pellicola dove si prevedono disastri le distruzioni devono essere spettacolari e devastanti. C' poco da fare. E dopo decenni in cui il cinema americano ci ha abituato ad esplosioni e botti di tutti i tipi Segnali dal futuro doveva trovare un modo diverso e personale per differenziare i suoi grandi incidenti rivelatori di un futuro tragico dalle pi generiche catastrofi all'americana.
Proyas questo modo l'ha trovato in un approccio che parte dal documentarismo ("La macchina da presa deve stare l sul luogo come se ci fosse capitata mentre l'evento si verifica. Niente 3D e solo macchina a mano") ma arriva subito al cinema utilizzando piani sequenza, componendo le immagini drammaturgicamente e cercando sempre di tenere teso il filo della storia anche quando si mostra unicamente il disastro nel suo verificarsi.
Dato per l'indispensabile utilizzo di una valanga di ritocchi ed aggiunte digitali per scene imponenti come il disastro aereo che avviene a poche centinaia di metri da dove si trova il protagonista o il deragliamento del treno, un grande vantaggio l'ha dato il fatto che il film stato girato con la Red One, la camera digitale migliore disponibile al momento. In questo modo si potuto lavorare su ogni singolo frame e non solo su quelli che la produzione accetta di far scannerizzare.

Il film potrebbe essere concepito come una storia di stampo internazionale.

Nicolas Cage parla del seguito di Ghost Rider

luned 20 luglio 2009 - Marlen Vazzoler cinemanews

Nicolas Cage parla del seguito di Ghost Rider Durante la promozione del film in 3D della Disney G-Force, Nicolas Cage ha parlato di un potenziale reboot di Ghost Rider nella sua intervista con MTV. Negli ultimi due anni Cage ed altri membri del film di Ghost Rider hanno dichiarato la loro volont di continuare la franchise, nonostante gli scarsi risultati al botteghino. All'inizio di quest'anno la Columbia aveva ufficialmente sollecitato gli sceneggiatori per la realizzazione di una storia, di cui sembra nessuno vuole in realt realizzare un seguito, lo stesso Cage sembra infatti essere dello stesso avviso "Mi piacerebbe fare una ri-concettualizzazione. Andare in una direzione completamente diversa, penso che sia di questo che stanno parlando. Farei in modo che la storia sembri di meno un western e che si sviluppi piuttosto come una storia di stampo internazionale".
Un reboot potrebbe essere molto probabilmente la situazione migliore, Cage a settembre aveva raccontato che la storia avrebbe potuto spostarsi in Europa e Ghost Rider avrebbe potuto lavorare per la chiesa, in una storia che fa dei riferimenti a Il Codice Da Vinci.

Gli hanno dato del raccomandato, quando iniziava a fare film. Eppure, non ne ha mai sbagliato uno. Con "Ghost Rider", Nicolas Cage realizza un sogno d'infanzia: interpretare un supereroe.

Nic in fiamme

gioved 15 marzo 2007 - Claudia Resta cinemanews

Nic in fiamme A 8 anni i miei fumetti preferiti erano "Ghost Rider" e "Hulk". Adoravo i mostri e non capivo come qualcosa di cos brutto potesse anche essere buono. Interpretarlo, quindi, non stato difficile: come tornare bambino! Ho adorato il momento in cui la testa mi andata a fuoco!

Io, Dio e Bin Laden

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,50)
Un film di Larry Charles. Con Nicolas Cage, Russell Brand, Wendi McLendon-Covey, Amer Chadha-Patel, Denis O'Hare.
continua»

Genere Avventura, - USA 2016. Uscita 25/07/2018.

211 - Rapina in Corso

* - - - -
(mymonetro: 1,25)
Un film di York Alec Shackleton. Con Nicolas Cage, Cory Hardrict, Michael Rainey Jr., Sophie Skelton, Dwayne Cameron.
continua»

Genere Azione, - USA 2018. Uscita 14/06/2018.

USS Indianapolis

* * - - -
(mymonetro: 2,45)
Un film di Mario Van Peebles. Con Nicolas Cage, Tom Sizemore, Thomas Jane, Matt Lanter, Weronika Rosati.
continua»

Genere Azione, - USA 2016. Uscita 19/07/2017.

Cane mangia cane

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,55)
Un film di Paul Schrader. Con Nicolas Cage, Willem Dafoe, Christopher Matthew Cook, Omar J. Dorsey, Louisa Krause.
continua»

Genere Azione, - USA 2016. Uscita 13/07/2017.

Snowden

* * * - -
(mymonetro: 3,08)
Un film di Oliver Stone. Con Joseph Gordon-Levitt, Shailene Woodley, Melissa Leo, Zachary Quinto, Tom Wilkinson.
continua»

Genere Biografico, - USA, Germania 2016. Uscita 24/11/2016.
Filmografia di Nicolas Cage »

sabato 8 dicembre 2018 - Ambasciatore dell'International Film Festival & Award, l'attore apre la 3a edizione del Festival di Macao.

Nicolas Cage: John Woo il migliore esempio di un grande maestro

a cura della redazione cinemanews

Nicolas Cage: John Woo  il migliore esempio di un grande maestro Si inaugura oggi la 3a edizione del Macao International Film Festival & Awards, in programma fino al 14 dicembre. I film internazionali che verranno presentati sono suddivisi in numerose sezioni: New Chinese Cinema, Special Presentation, Flying Daggers, Gala, Director's Choice e Best of Fest. In quest'ultima sezione spicca l'italiano Loro di Paolo Sorrentino, unico rappresentante della nostra nazione.
In concorso invece troviamo 11 film: All Good, ga, Clean Up, Jesus, Scarborough, School's Out, Suburban Birds, The Guilty, The Good Girls, Sangre blanca e The Man Who Feels No Pain.
Tra gli ospiti internazionali atteso Nicolas Cage. Ma i riflettori sono puntati anche sull'attrice cinese Yao Chen che presente al festival in ben tre film: Lost, Found, Caught in the Web e Journey to the West: the Demons Strike Back. Stasera l'inaugurazione vede protagonista il film di apertura Green Book di Peter Farrelly (plurinominato ai Golden Globe), interpretato da Viggo Mortensen, Linda Cardellini e Mahershala Ali. Il film di chiusura invece sar Shadow di Zhang Yimou.

   

marted 13 novembre 2018 - Ricco ed eterogeneo, stato presentato il programma della 36esima edizione (23 novembre-1 dicembre).

Torino Film Festival, la luce del grande cinema all'ombra della mole

Marianna Cappi cinemanews

Torino Film Festival, la luce del grande cinema all'ombra della mole Il Torino Film Festival un trentaseienne in gran forma, come dimostra la presentazione alla stampa di oggi 13 novembre, del programma 2018, che avr luogo tra il 23 novembre e il primo dicembre e prevede 34 anteprime mondiali e 59 anteprime italiane, selezionate tra pi di 4mila titoli, tra lungometraggi, mediometraggi e corti.
La direttrice Emanuela Martini ha cominciato annunciando le giurie del festival, tra le quali figura come capofila quella del concorso, "Torino 36", composta dal regista cinese Jia Zhang-ke, dalla produttrice italiana Marta Donzelli, da Miguel Gomes, regista portoghese, dall'inglese Col Needham, fondatore e CEO di IMDb, e dal regista austriaco Andreas Prochaska.
Sono stati presentati con maggiori particolari i film che apriranno e chiuderanno il festival, gi resi noti da qualche tempo: The Front Runner e Santiago, Italia. L'apertura, venerd 23 novembre, affidata a The Front Runner di Jason Reitman: film classico e altmaniano, appartenente al filone democratico, che racconta il ritiro dalla corsa elettorale, nel 1988, del senatore americano Gary Hart, interpretato da Hugh Jackman, accusato di avere una relazione extraconiugale con una modella. Il film uscir in Italia a febbraio 2019, distrubuito da Warner Bros. La chiusura del festival, il primo dicembre, invece affidata all'ultimo film di Nanni Moretti, il documentario Santiago, Italia, che racconta il ruolo dell'ambasciata italiana a Santiago nei mesi successivi al golpe che destitu Allende: come centinaia di oppositori al nuovo regime chiesero l rifugio e come i rifugiati raggiunsero poi l'Italia. Il film uscir nelle sale il 6 dicembre, distribuito da Academy Two.
Quindici sono invece i titoli del concorso, riservato a opere prime, seconde o terze. L'unico italiano Ride, esordio alla regia dell'attore Valerio Mastandrea, che promette risate e commozione. Il resto del panorama della principale sezione competitiva eterogeneo, stilisticamente e tematicamente, tra noir, commedie e anche cosiddetti "film da festival", che ormai costituiscono un genere a s stante. Torna il vincitore del TFF33, Guillaume Senez, con Nos Batailles, con Romain Duris; c' l'Islanda con Vargur, ruvido e perturbante; le Filippine di Nervous Translation; la dark comedy alla greca di Oiktos, dallo sceneggiatore di Lanthimos; e c' Wildlife, l'esordio alla regia dell'attore Paul Dano dal romanzo "Incendi" di Richard Fox, con Jake Gyllenhaal e Carey Mulligan.

mercoled 7 novembre 2018 - Tra i titoli internazionali Colette di Wash Westmoreland e quelli italiani Ovunque proteggimi di Bonifacio Angius.

Torino Film Festival, alcune anticipazioni della 36esima edizione

a cura della redazione cinemanews

Torino Film Festival, alcune anticipazioni della 36esima edizione Il Torino Film Festival annuncia alcuni titoli che saranno presentati alla 36 edizione che si terr dal 23 novembre al 1 dicembre.

I nomi del signor Sulcic diretto da Elisabetta Sgarbi, presentato in prima mondiale nella sezione Festa Mobile.
Una ricercatrice dell'universit di Ferrara va a Trieste per trovare notizie su una donna seppellita nel cimitero ebraico. Da qui comincia una ricerca a pi voci e volti, tra Italia e Slovenia, attraverso personaggi che, poco per volta, costruiscono i contorni della storia. Sperimentazioni linguistiche e geografie politiche e umane di confine, passato e presente, realt e finzione si mescolano in questo nuovo racconto di Elisabetta Sgarbi. Scritto con Eugenio Lio, musiche a cura di Franco Battiato. Prodotto da Betty Wrong con Rai Cinema e distribuito da Istituto Luce Cinecitt; uscita febbraio 2019.

Ovunque proteggimi diretto da Bonifacio Angius sar presentato in prima mondiale nella sezione Festa Mobile.
Il film la storia di Alessandro, cinquantenne rabbioso, ingenuo e romantico al tempo stesso, cantante di musica folk. Nella sua vita l'amore un ricordo sbiadito, fino a quando, in una corsia d'ospedale, incontra Francesca, grandi occhi verdi, malinconici e luminosi, i modi spontanei di una bambina, e il desiderio di fuggire da un mondo che non gli appartiene pi. Nel torrido agosto di una Sardegna fatta di campagne dorate, cemento rovente, e mare che luccica in lontananza, Alessandro e Francesca si mettono in viaggio alla ricerca di un'ultima occasione. Bonifacio Angius - regista di Perfidia (2014) - dirige un racconto di personaggi che vogliono uscire dalla loro gabbia e prendere a pugni il destino. Il film, prodotto da Ascent Film con Rai Cinema, uscir al cinema il 29 Novembre distribuito da Ascent Film in collaborazione con Altrisguardi.

Ragazzi di stadio, quarant'anni dopo film documentario diretto da Daniele Segre sar presentato in prima mondiale nella sezione Festa Mobile.
Daniele Segre torna a raccontare il mondo degli ultr miscelando il repertorio costituito dalle fotografie pubblicate nel libro "Ragazzi di stadio" (Mazzotta, 1980) e dei suoi due film Il potere deve essere bianconero (1977) e Ragazzi di stadio (1980). Fra fumogeni, cori da stadio, fuochi d'artificio e bandiere tricolori, i protagonisti raccontano cosa la curva abbia rappresentato per loro nel tempo - una fuga, una famiglia, un rito arcaico attraverso cui dar sfogo al proprio istinto - dal passato dei Fighters di Beppe Rossi ai Drughi II anello curva sud, di oggi, della Juventus.
Il film una produzione I Cammelli S.a.s. con Rai Cinema in associazione con 13 Productions e sar distribuito in sala da I Cammelli S.a.s.

Colette diretto da Wash Westmoreland sar presentato in prima italiana nella sezione Festa Mobile, e vanta un cast stellare dove spiccano Keira Knightley, Dominic West e Fiona Shaw.
Keira Knightley veste i panni di una delle figure femminili pi rivoluzionarie del '900. Dal matrimonio in giovane et alle relazioni extraconiugali con uomini e donne, passando per la scrittura, il teatro, il cinema, la moda, Colette provoca, scandalizza, e arriva a rivendicare la sua arte e il suo nome (i suoi libri erano pubblicati con il nome del marito Willy, interpretato da Dominic West). Dal regista di Still Alice, la storia dell'emancipazione di un'icona, in un'accurata ricostruzione della sfrontata Belle poque. Il film uscir in Italia il 6 Dicembre distribuito da Vision Distribution.

Can you ever forgive me? (Copia originale) diretto da Marielle Heller sar presentato in prima italiana nella sezione Festa Mobile, ed una commedia agra ispirata alle memorie della scrittrice Lee Israel, con Melissa McCarthy e Richard E. Grant.
Quando gli editori si orientano su libri sempre pi semplici e corrivi, la scrittrice Lee Israel si trova senza lavoro. I suoi tanti volumi dedicati, tra gli altri, a Katharine Hepburn ed Este Lauder, non la salvano dal tracollo economico. Passa allora a redditizie truffe letterarie: falsifica lettere di celebrit decedute. Falso e originale, copia e collezionismo, riproducibilit intellettuale pi che tecnica. Il film sar distribuito in Italia dal 28 febbraio 2019 da 20th Century Fox.

Mandy diretto da Panos Cosmatos con Nicolas Cage, Andrea Riseborough, Linus Roache, sar presentato in prima italiana nella sezione After Hours.
La serenit di una coppia isolata nei boschi spezzata da una setta dedita all'occulto: niente sar pi come prima. Dal regista di Beyond the Black Rainbow, un horror lisergico che si sviluppa sinuoso come un disco suonato al contrario. Ma anche un indiavolato tour de force del protagonista: un Nicolas Cage splatter che sbrocca come non ha mai sbroccato. Sorprendente e sanguinoso: uno dei film dell'anno. Uscir in Italia nel 2019 distribuito da Leone Film Group.

   

Altre news e collegamenti a Nicolas Cage »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità  


£0 Shipping | Timber Wine Rack Wooden Storage Organiser Stand 7 12 20 24 30 42 72 110 Bottle | Moonfleet