TV Shows | Prison Break S05E01 FRENCH HDTV | Real Time with Bill Maher S16E31

La voltapagine

Acquista su Ibs.it   Soundtrack La voltapagine   Dvd La voltapagine   Blu-Ray La voltapagine  
Un film di Denis Dercourt. Con Catherine Frot, Déborah François, Pascal Greggory, Clotilde Mollet, Xavier De Guillebon.
continua»
Titolo originale La tourneuse de pages. Drammatico, durata 85 min. - Francia 2006. - Mikado uscita venerdì 9 febbraio 2007. MYMONETRO La voltapagine * * * - - valutazione media: 3,33 su 33 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato sì!
3,33/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * 1/2 -
Trailer La voltapagine
Il film: La voltapagine
Uscita: venerdì 9 febbraio 2007
Anno produzione: 2006
Un dramma tutto francese per raccontare storie di vita che s'intecciano con l'amore per la musica.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un thriller psicologico, sotto pelle, che trasforma una vendetta personale in una sociale
Marzia Gandolfi     * * * - -

Mélanie ha dieci anni e una passione: il pianoforte. Una distrazione, provocata dalla presidente della commissione esaminatrice, compromette l'esecuzione e l'opportunità di entrare al conservatorio. Delusa dall'accaduto, Mélanie rinuncia per sempre alla musica. Qualche anno dopo, cresciuta e impiegata presso l'ufficio legale del signor Fouchécourt, la ragazza diventa la balia del figlio, Tristan, e la voltapagine della moglie, Ariane. La donna, nota concertista, è la responsabile del suo insuccesso e della sua rinuncia. Mélanie non mancherà di restituirle la cortesia. L'irrinunciabile materia dell'esistere di Mélanie è la vendetta, servita fredda dal regista e accumulata sotto un'apparente normalità.
Come Chabrol, Denis Dercourt crea una realtà ambigua e irrazionale dentro la quale agisce un personaggio ossessivo e ossessionato. La vita di Mèlanie, che un caso accidentale ha privato della musica, è rimasta sospesa per anni, nell'attesa, mai realizzata e sempre abortita, di una nemesi. Il destino, altrettanto fortuitamente, le fa incontrare di nuovo Ariane, colpevole di avere firmato un autografo dimenticando di ascoltarla. Ritrovarla risveglia la vertigine della vittima per il suo carnefice, braccato con una determinazione implacabile. Dercourt compie a questo punto un'accurata analisi sulla follia quotidiana, attraverso la sua soffocante repressione piuttosto che la sua teatrale esplosione. L'errore di Ariane ieri mette a repentaglio oggi la sicurezza della sua famiglia, Mélanie è la proiezione di quella "colpa" che torna come un fantasma a minacciarla.
La giovane donna che riemerge dal terreno del rimosso ha il volto angelico di Déborah François, la mamma dell'Enfant dei Dardenne, a cui si contrappone la bellezza matura e fragile di Catherine Frot, concertista scostante che finisce manipolata e innamorata. Quello di Dercourt è un thriller psicologico, sotto pelle, che trasforma una vendetta personale in una sociale. Mélanie è figlia di genitori piccolo borghesi che puntano, per "arrivare", sul talento della loro creatura, condannata dalla vanità alto-borghese a restare invisibile. Il regista non ha fretta di rassicurare lo spettatore sulle reali intenzioni della ragazza, la manifestazione dei suoi propositi non sarà perciò catartica.

Stampa in PDF

* * * * -

Una salomonica vendetta...

venerdì 2 febbraio 2007 di Marino Poduje

Come non fare il tifo per Melanie in questo bel film di un regista giovane ma già con varie opere nel carniere? In effetti la trama è appassionante ed inquietante , le inquadrature sapientemente dosate e condensate sulle espressioni delle due interpreti principali, la colonna sonora semplicissima ma studiata ad arte...insomma il film si può ben definire un buon "thriller psicologico" che tiene lo spettatore in tensione,senza usare scene truculente o spargimenti inutili di sangue e questa non è una continua »

* * * - -

La tensione sul filo della musica

mercoledì 14 marzo 2007 di teddy

Accanto alle due ottime protagoniste (esemplare la lucida freddezza che la giovane Francois riesce a conferire alla cinematografica Mélanie), c'è un interprete non dichiarato della pellicola, che tuttavia riveste un ruolo assolutamente fondamentale: la musica. I passaggi principali della vicenda, gli stati d'animo dei protagonisti, le tensioni si traducono in note musicali ed accompagnano la narrazione con un ruolo assolutamente insostituibile. Ciò che lega realmente Ariane e Melanié è la passione continua »

* * * * -

La vendetta è un piatto che si consuma freddo

mercoledì 17 ottobre 2007 di piernelweb

La vendetta è un piatto che si consuma freddo. Dercourt, sconosciuto regista francese lo dimostra in maniera eloquente in questo insolito film transalpino vera rivelazione della stagione. La regia è molto curata nei modi e nei tempi, nessuna sbavatura tecnica e grande enfasi all'austerità dei personaggi: come nella migliore tradizione d'oltralpe sono freddi e distaccati i componenti della tipica famiglia borghese-intelettuale, ma lo è in particolare la giovane Mélanie (una Déborah François già vista continua »

* * * * -

La vendetta non paga...

giovedì 16 agosto 2007 di tappac

Dimostrazione di come ci si possa rovinare la vita... la propria e quella degli altri... La vendetta non appaga e chi ci ha "offeso" spesso ne è inconsapevole. Ma il male nell'animo umano è presente e questo film lo sottolinea... il male sotto forma di freddezza, incapacità di provare sentimenti e di perdonare.  continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film La voltapagine adesso. »
Shop

DVD | La voltapagine

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 26 giugno 2007

Cover Dvd La voltapagine A partire da martedì 26 giugno 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La voltapagine di Denis Dercourt con Catherine Frot, Déborah François, Pascal Greggory, Clotilde Mollet. Distribuito da Cecchi Gori Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - francese, Dolby Digital 5.1. Su internet La voltapagine è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film La voltapagine

SOUNDTRACK | La voltapagine

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 15 dicembre 2006

Cover CD La voltapagine A partire da venerdì 15 dicembre 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film La voltapagine del regista. Denis Dercourt Distribuita da Varèse Sarabande, il cd è composto da musiche di genere Musica da Camera.

La vendetta arriva raffinata e terribile

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Storia francese raffinata e terribile sulla vendetta, La voltapagine di Denis Dercourt è interpretato da due ottime attrici e fa un uso magnifico della musica. Il regista, 43 anni, parigino, è stato solista di viola nell'Orchestra Sinfonica Francese, è ora docente di viola e di musica da camera al Conservatorio di Strasburgo: oltre questa sua particolarità, è bravissimo nel disporre le figure nello spazio, nella contemplazione dei volti, in una compostezza bella e minacciosa. Una bambina figlia di macellai, appassionata di pianoforte, viene respinta al concorso per l'ingresso in Conservatorio e si convince che la colpa sia stata di una celebre pianista presente nella giuria, che si è distratta per firmare un autografo. »

"La voltapagine" Tutta la vita dentro un pianoforte pieno di rancori

di Federico Raponi Liberazione

Psicopatologia di una musicista. Avevamo negli occhi ancora nitida l'eccelsa interpretazione sado-maso di Isabelle Huppert ne La Pianista di Michael Haneke, quand'ecco un altro film europeo, sempre con regia maschile, centrato su una disturbata figura di donna morbosamente appassionata del medesimo strumento, vissuto come mezzo di raggiungimento della perfezione melodica, e quindi artistica. Ne La Voltapagine la piccola e meticolosa Mèlanie, figlia di macellai, suona talentuosamente il pianoforte. »

Dall'odio tra donne una vendetta fredda cucinata alla francese

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Lady Vendetta in Francia. Senza sangue, senza grida, anzi quasi senza parole. Con una trama finissima di sguardi che privilegia l'alluso, il non detto, omettendo i riferimenti espliciti, a volte fino a una ellissi. Si comincia in un Conservatorio dove Mélaine, pianista in erba con qualità, deve sostenere un esame di ammissione da cui dipenderà il suo avvenire. Ariane, però, una celebre pianista che fa parte della giuria, durante la sua esecuzione si distrae e alla fine la fa bocciare, tarpandole le ali. »

La voltapagine? Un piatto che si serve freddo

di Roberto Nepoti La Repubblica

L'atteggiamento sprezzante di una concertista di fama impedisce alla piccola Mélanie di superare il concorso d'ammissione al conservatorio. Una decina d'anni dopo, il marito della pianista assume Mélanie, divenuta una ragazza riservata e taciturna, per occuparsi del loro figlio. La giovane, invece, si rivelerà indispensabile alla sua antica esaminatrice girandole le pagine delle partiture durante i concerti; e ciò proprio mentre questa comincia a perdere la fiducia in se stessa. Presentato a Cannes, nella sezione Un certain regard, La voltapagine è un film francese che varia sul tema ancestrale della vendetta, ma adottando un approccio molto originale. »

La voltapagine | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | [email protected]
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità