Up

Film 2009 | Animazione Film per tutti 104 min.

Regia di Pete Docter, Bob Peterson. Un film Da vedere 2009 con Edward Asner, Christopher Plummer, Jordan Nagai, Bob Peterson, Delroy Lindo. Cast completo Genere Animazione - USA, 2009, durata 104 minuti. Uscita cinema giovedì 15 ottobre 2009 distribuito da Walt Disney. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 3,63 su 150 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Up tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un uomo dei palloncini in cerca di avventura con la sua casa volante e un ragazzino esploratore. Il film ha ottenuto 6 candidature e vinto 2 Premi Oscar, 1 candidatura ai Nastri d'Argento, ha vinto 2 Golden Globes, 4 candidature e vinto 2 BAFTA, In Italia al Box Office Up ha incassato 15,8 milioni di euro .

Up è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,63/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA 4,45
PUBBLICO 4,28
CONSIGLIATO SÌ
L'uomo dei palloncini può ancora farci sognare.
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 14 maggio 2009
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 14 maggio 2009

In una sala cinematografica si proietta un cinegiornale su un esploratore, Charles Muntz, che è tornato dall'America del Sud con lo scheletro di un uccello che la scienza ufficiale qualifica come falso. Muntz riparte per dimostrare la sua onestà. Un bambino occhialuto, Carl, è in sala. Muntz è il suo eroe. Incontrerà una bambina, Ellie, che ha la sua stessa passione. I due cresceranno insieme e si sposeranno. Un giorno però Carl si ritrova vedovo con la sua villetta circondata da un cantiere e con il sogno che i contrattempi della vita non hanno mai permesso a lui ed Ellie di realizzare: una casa in prossimità delle cascate citate da Muntz come luogo della sua scoperta. Un giorno un Giovane Esploratore bussa alla sua porta. Sarà con lui che Carl, senza volerlo, comincerà a realizzare il sogno.
Un film di animazione (targato Disney) ha aperto per la prima volta il Festival di Cannes. Si è trattato di un segnale molto preciso se si considera che la Major americana era assente da 5 anni dalla Croisette (l'ultima volta aveva presentato Ladykillers) e proponeva un film in 3D. La tridimensionalità viene utilizzata in questo film senza le esagerazioni effettistiche che, come sempre,, accompagnano le fasi nodali della storia della settima arte a partire dall'invenzione del sonoro.
Il rischio che la sceneggiatura si mettesse al servizio della tecnologia c'era ma è stato brillantemente evitato. Semmai sussiste la possibilità che Up piaccia più agli adulti che ai bambini i quali dovranno attendere l'arrivo del solerte e tondeggiante Giovane Esploratore per avviare il necessario processo di identificazione nell'avventura. Fino ad allora ci viene narrata la tenera e delicata storia di un venditore di palloncini con la passione per l'avventura condivisa da un'amica e poi compagna per la vita.
La sequenza in cui si narra il percorso di Carl ed Ellie partendo dall'infanzia sino ad arrivare alla morte di lei è di quelle che si fanno ricordare per la divertita sensibilità con cui è costruita. Le citazioni cinematografiche non mancano (a partire dalla somiglianza del protagonista anziano con Spencer Tracy per finire con il vecchio Muntz che ricorda Vincent Price passando per echi spielberghhiani) ma non hanno la pesante insistenza che si può rinvenire in altri film di animazione. Perché questo è un film leggero. Leggero su temi ponderosi come quello dell'invecchiare da soli, dei sogni non realizzati, della memoria viva di chi ci ha lasciati, del rapporto giovani/anziani. Un film leggero come quei palloni che portano magrittianamente nei cieli un'intera casa liberandola da un mondo incapace di comprendere i sogni.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Una grande avventura per grandi e piccini, in 3D.
Maria Francesca Genovese

Percorsi didattici - Osserva bene Carl e tutti gli oggetti che lo circondano: il suo viso è quadrato, la sua poltrona è quadrata, e sono quadrati anche gli occhiali, le lampade, le cornici che contengono le sue foto… Tutto ciò che riguarda Ellie al contrario è tondo: la forma del viso, la poltrona su cui si siede sempre, le cornici delle foto, ecc. Il quadrato evoca un’idea di staticità, il cerchio indica la dinamicità, lo sguardo al futuro. E’ possibile collegare il modo in cui sono stati disegnati Carl ed Ellie al loro carattere? Perché, dopo la morte di Ellie, la mascella di Carl appare ancora più quadrata?
- Anche Russel ha una forma tondeggiante, sembra quasi un enorme uovo. Il modo in cui è stato disegnato ci aiuta a capire le differenze tra il suo carattere e quello di Carl? Russel è statico e prudente come Carl o si lancia nell’avventura senza porre indugi? Non ti sembra che qualche volta sia un po’ troppo entusiasta?
- Finché Ellie è viva e Carl è pieno di energia, i colori del film appaiono pieni e brillanti. Quando lei muore e Carl si isola dal resto del mondo, i colori si smorzano. Solo con l’irruzione di Russel nella vita di Carl i colori tornano ad essere brillanti. Attraverso l’uso del colore, capiamo che Russel ha portato nuova energia nella vita di Carl. Perché ha questo effetto su di lui? Dopo aver fatto la conoscenza di Russel, Carl si sentirà ancora solo?
- Russel confida a Carl che le cose “noiose” fatte insieme al suo papà (comprare un gelato, sedersi sul muretto e contare le macchine che passano, ecc.) sono quelle che ricorda di più. Anche a te è capitato di pensare la stessa cosa?
- Le mitiche “Cascate Paradiso” del film sono ispirate alle “Angel Falls”, le cascate più alte del mondo, in Venezuela. Le piante, le rocce e gli alberi che fanno da sfondo alle avventure dei protagonisti sono ispirati a quelli della giungla sudamericana, tra Venezuela, Brasile e Guyana. Se sei affascinato dai paesaggi esotici e misteriosi, prova ad approfondire.
- Immagina che anche il tuo cane, per un paio d’ore, possa indossare il magico collare che dona la facoltà della parola a Dug e agli altri cani del film: secondo te che cosa ti direbbe? Potrebbe rimproverarti per qualcosa? Dove ti chiederebbe di portarlo? E tu che cosa vorresti chiedergli?
-Se ti sono piaciute le sequenze aeree in cui la casa di Carl vola leggera tra le nuvole, guarda Il castello errante di Howl e Laputa il castello nel cielo del maestro dell’animazione Hayao Miyazaki: manca il 3D, ma i film sono ugualmente spettacolari e poetici.
- Il viso di Carl è ispirato a quello del grande attore americano Spencer Tracy (1900-1967). Nel film Il vecchio e il mare, tratto dall’omonimo romanzo di E. Hemingway, Tracy con enorme sforzo tirava a mani nude le sue reti da pescatore. Durante la battaglia finale con Muntz, anche Carl tira disperatamente a mani nude le funi che tengono legata la sua casa volante. Alla fine del romanzo di Hemingway il vecchio pescatore perde la sua preda, Carl perderà la sua casa. Ma entrambi imparano la lezione più grande: l’importante è mettersi alla prova, vivere, combattere fino all’ultimo. Prova a leggere il breve romanzo di Hemingway: ne rimarrai affascinato.
- Dopo essere giunto un Sudamerica, Carl si ritrova a sfogliare il “Libro delle Avventure” di Ellie e scopre casualmente una frase scritta dalla moglie prima di morire: “Grazie per l’avventura. Ora va’ e vivine un’altra”. Che cosa ne pensi? Meglio vivere di rimpianti o aprirsi al nuovo che la vita regala ogni giorno?
- Qualcuno dice che le vere avventure non stanno nei viaggi lontani, ma nei rapporti quotidiani con la famiglia e gli amici. Secondo te è vero?
- Alla fine del film Russel ottiene la tanto desiderata onorificenza “per aver aiutato un anziano”, ma secondo me anche Carl avrebbe meritato una bella medaglia “per aver aiutato un bambino a crescere”. Sei d’accordo con me?
- Durante i titoli di coda (che ti consiglio di non perdere) appaiono una serie di immagini raffiguranti Carl e Russel insieme: al museo, al pic nic, al campeggio… Hai mai pensato a quanto sei incommensurabilmente fortunato a passare del tempo con i tuoi nonni? E tu che cosa fai per loro?

Sei d'accordo con Maria Francesca Genovese?
UP
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€14,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 23 ottobre 2009
Slevin88

Ci si è sempre chiesti quale fosse il confine fra sogno e realtà. Un improbabile vecchietto e un simpaticissimo mini esploratore della natura selvaggia ci hanno fornito la migliore delle risposte: non esiste nessun confine, sogno e realtà sono figli della stessa madre, sono colpi in canna dello stesso fucile, basta trovare il momento giusto per sparare uno piuttosto che l’altro.

domenica 18 ottobre 2009
mirko

Quella del sogno è una dimensione magica, astratta, intoccabile, pura. Un mondo dove tutto gira intorno a noi, dove qualunque cosa è possibile e dove tutto è decifrabile. Ma il sogno è anche desiderio, ricerca ossessiva di un’irrealtà che ci renderebbe felici. Di una meta, anche assurda, che ci farebbe sentire arrivati. E che invece non vedremo mai.

mercoledì 12 maggio 2010
MaRuSF

Il regista Pete Docter ci racconta la storia di un bambino, Carl, che ha il grande sogno di girare il mondo e imitare le gesta del suo beneamino, l'esploratore Charles Muntz. Proprio durate uno di questi viaggi con la fantasia incontra Ellie, una ragazzina che ha la sua stessa passione per l'esplorazione. I due si legano in una grande amicizia che con il passare degli anni si trasforma in amore, si [...] Vai alla recensione »

sabato 17 ottobre 2009
oh dae soo

Da sempre i cartoni ci hanno fatto sognare. Chiunque di noi conserva tra i ricordi più indelebili, spezzoni, se non interi film, di quella meravigliosa arte che è l'animazione, che sia disegno o computer grafica. E sono sempre più i film che rischiano. Se WALL-E, a mio parere il più bel cartone di sempre, si è preso il rischio del (quasi) muto, UP ha "osato" mettere come protagonista un vecchio.

martedì 20 ottobre 2009
Paolo Bisi

Solo a 75 anni, Carl Fredricksen è più che mai legato alla sua casa, luogo di momenti indimenticabili vissuti al fianco della moglie, morta da pochi giorni. Ma un progetto monumentale di ristrutturazione del quartiere vuole cancellarla per sempre. Il vecchio Carl è così costretto a intraprendere un volo, grazie a migliaia di palloncini attaccati al tetto dell'abitazione.

domenica 18 ottobre 2009
Oscar

Un gioco di colori, profondità e.....palloncini. Carl Fredricksen è un ultrasettantenne che ha sognato per tutta la vita di girare il mondo con sua moglie Ellie, ormai defunta. Ma una promessa è una promessa. Una notte trasforma la sua casa in una specie di mongolfiera sorretta in aria da palloncini, e la mattina dopo parte per le cascate paradiso in Sud America, luogo dove lui e sua moglie avevano [...] Vai alla recensione »

sabato 28 novembre 2009
Archi89

Certo durante la sua infanzia il signor Carl Fredricksen non era un tipo particolarmente loquace... tuttavia condivideva un sogno con Ellie: l'avventura verso l'ignoto. L'idolo di questi sognatori era Charles Muntz, un impavido esploratore: con il suo "Spirito dell'Avventura", un enorme e lussuoso dirigibile, era riuscito ad essere il primo uomo a raggiungere le celeberrime "Cascate Paradiso" nel cuore [...] Vai alla recensione »

domenica 25 ottobre 2009
bea.fiorentino

Carl Fredricksen è un venditore di palloncini in pensione con una promessa da mantenere e una casa da salvare. Tutta la sua vita è trascorsa in quella casa, e pare disumano solo pensare di doverla abbandonare per far spazio a qualche mostruosa palazzina di anonimi alloggi. Per sottrarsi a questo destino e per mantenere la parola data alla compagna della vita, Carl, vecchietto scontroso, un po’ Spencer [...] Vai alla recensione »

sabato 7 novembre 2009
JOKER79

L'amore per l'avventura nasce dalla passione che l'uomo nutre per l'ignoto. Qui l'esistenza di due persone e il loro amore per i viaggi naufraga nel mare della vita, dove centinaia di progetti affondano tra i flutti del "lo farò"! La storia di Carl Fredricksen ,che a "soli" 75 anni vuole dimostrare alla sua amata di poter realizzare il sogno della loro vita, combacia con i sogni di ognuno di noi che [...] Vai alla recensione »

martedì 27 ottobre 2009
trebisonda76

Sempre più spesso arrivano nelle nostre sale film d'animazione destinati a divenire veri e propri capolavori..certamente la Pixar ci ha abituato bene in tal senso.Si tratta di film che "accontentano"un pò tutti,certamente riuniscono la famiglia perchè si posson guardare(oltre che in 3D!) con una doppia ottica:lo sguardo divertito di un bambino,quello ben più critico e smaliziato di un adulto.

lunedì 27 dicembre 2010
andre89LOST

Tre stelle e mezzo (arrotondate per eccesso) ad un film Disney carico di emozioni. A differenza dei film Disney in stile "Alla ricerca di Nemo", Up cerca poco la risata mirata ai bambini; piuttosto cerca di emozionare gli spettatori con il tenero burbero protagonista  il quale, per far fede alla promessa fatta alla moglie scomparsa, partirà per una stravagante avventura. Vai alla recensione »

lunedì 19 luglio 2010
razzamateriax

Altro ottimo titolo Disney Pixar: divertente, emozionante e (sopratutto) innovativo. dopo la commoventissima storia della vita di Carl (preludio del film) ha inizio l'avventura: un protagonista lontano dall'esser un principe azzurro o un supereroe è invece un fragile anziano solitario che lotta ogni giorno con i problemi della sua età.

domenica 1 aprile 2012
AndrewBrown96

Carl Fredricksen è un bimbo colmo di senso d'avventura e voglia di esplorare, che sogna di avventurarsi in Sud America per raggiungere le Cascate Paradiso. Un giorno, tornando dal cinema, incontra Ellie, una bambina che condivide la sua steessa passione. Tra i due nasce un particolare rapporto, e, una volta sposati, sognano di andare ad abitare là dove entrambi avevano sempre sognato [...] Vai alla recensione »

mercoledì 3 ottobre 2012
elettra84

"Up" un titolo, più significati. Un titolo che racchiude l'esperienza di un uomo, dall'infanzia alla vecchiaia.  UP come "in piedi". Sì, un  giovane Carl, che corre e immagina di volare. E l’anziano Carl, che appoggiandosi al suo bastone si alza e realizza il volo. UP come “sopra”.

domenica 11 luglio 2010
roby388

Film davvero bello e commovente, anche divertente devo dire, a me ha fatto tanto ridere!adoro il bimbo e aporo il cane che pppparla *_* Ebbene sì, un altro capolavoro Disney che dà importanza anche alle persone più anziane magari emarginate al giorno d'oggi :)

mercoledì 2 febbraio 2011
Lalli

un bellissimo film di animazione che fa ridere e piangere allo stesso tempo..da vedere e rivedere

martedì 3 aprile 2012
rugvito

"Up" è un film d'animazione di una squisita leggerezza. Tutto sembra reggersi su sottili e leggeri equilibri che, contrariamente a quanto si possa pensare, non tolgono alcuna solidità all'opera. La tendenza alla semplificazione (per non dire banalizzazione) del cinema americano, si compie qui con grande rigore ed efficacia.

martedì 19 aprile 2016
andrejuve

“Up” è un film del 2009 diretto da Pete Docter e Bob Peterson. Carl Fredicksen è un bambino  affascinato e pervaso da un forte desiderio di scoprire il mondo spinto e motivato dalla sua grandissima ammirazione nei confronti dell’esploratore Charles Muntz. Carl casualmente all’interno di una casa abbandonata nota la presenza di una bambina di nome Ellie, la [...] Vai alla recensione »

mercoledì 15 aprile 2015
Renato C.

Come ho già scritto altre volte non amo troppo i films d'animazione computerizzata tridimensionale specialmente con protagonisti esseri umani, che li rende troppo spudoratamente "pupazzi"! (Ci sarà comunque un po' di miglioramento col passare degli anni!) Quand'ero bambino oltre ai films di animazione classica bidimensionale allora chiamati "cartoni animati" (dove la parola "cartoni" non aveva niente [...] Vai alla recensione »

sabato 27 dicembre 2014
stefano capasso

Carl e Ellie si conoscono da bambini, accomunati dalla passione per l’avventura. La loro amicizia diventerà una unione importante: si sposano e passano insieme il resto della loro vita finché, ormai anziani, Ellie muore. Carl si rinchiude sempre più in se stesso, diviene scorbutico con gli altri, la vita non gli ha regalato molte soddisfazioni e sente di non essere riusciti [...] Vai alla recensione »

venerdì 24 maggio 2013
ShiningEyes

Abbiamo sempre constatato la velata maturità dei film Disney, generazioni di spettatori sono cresciuti con i loro film, e penso che sotto sotto siano persone cresciute bene e con solidi valori morali appresi da quegli intramontabili capolavori passati. Oggi, a rivestire tale ruolo, ci pensa la Pixar, in maniera meno efficiente, certo, anche se non disdegna ottimi lavori (Toy Story, Alla [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 ottobre 2009
antonio cinecity bar trieste

Innamorarsi per caso perchè perdi un palloncino per strada e dopo essersi frequentati passare la vita insieme..o almeno finchè uno dei due si ferma nella grande avventura chiamata VITA. E' la storia di Karl Friedrichsen, pensionato 78enne e vedovo che dopo aver trascorso la vita insieme alla sua amata consorte, decide all'ultimo momento prima di abbandonarsi alla vita in un residence per anziani, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 22 settembre 2010
erik971

Dopo aver visto  il film 2 volte, lascio un commento che è forse in controtendenza... Il merito tecnico del film è innegabile e la prima parte, l'incontro tra Carl e Ellie, il passare del tempo etc. sono fantastici per scelte di regia e per la delicatezza di come il tema è raccontato. Però  poi il film cala vistosamente.

giovedì 29 luglio 2010
loris760

Film molto scarso. Scneggiatura banale e stereotipata e regia caotica. La voce di Giannini inadatta al personaggio, rende solo nei momenti drammatici (nel trailer infatti non è la sua ed è decisamente migliore). L'unica parte che raggiunge una certa sufficienza è la scena in cui si sposano, da vedere come un corto all'interno del film.

lunedì 28 febbraio 2011
Lady Libro

L'unica cosa che la Pixar sa fare sono i capolavori, e "Up" è proprio uno fra questi. A cominciare dalla dolcissima storia d'amore tra Carl ed Ellie, all'incontro con Russel e Dug e il viaggio in Sudamerica sulla casa sollevata dai palloncini, il tutto risulta una miscela veramente perfetta e degna di questa grande casa di produzione! Carl, un vecchietto sicuramente non [...] Vai alla recensione »

domenica 3 gennaio 2010
Mrs.Vega

Dopo mesi e mesi di attesa, durante i quali ho visto il trailer centinaia di volte, cercando su internet qualsiasi cosa che riguardasse questo film, finalmente l'ho visto! Cercando di rimanere il più obiettiva possibile, posso dire che è uno dei film d'animazione Pixar più belli. Non solo per la storia, che è senza dubbio originale, ma per ogni particolare.

mercoledì 20 gennaio 2010
joannepotter

tutto il film d'animazione Up è bellissimo e degno di applausi,ma un applauso speciale va al folgorante inizio,con il ricordo di un'intera vita a due. La vita di Carl ed Ellie non ha nulla di speciale: si conoscono da bambini,si innamorano,si sposano,sognano (invano) dei bambini,hanno piccole gioie e preoccupazioni di ogni giorni.

mercoledì 3 febbraio 2010
Bomma

Un capolavoro. La Pixar, in collaborazione, come si nota durante la visione del cartone, con Disney, ha sfornato un film divertentissimo, trasognante con una storia bellissima. Commevente in molti punti, i personaggi, protagonisti o meno, sono ancora fissati nella mia mente dopo quasi 5 mesi dalla visione. Il 3D aiuta a calarsi ancor meglio nel fantastico (perchè è proprio così) [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 ottobre 2009
spaturno93

Finalmente si rivede un cartone animato! Un mix perfetto di emozioni dalla tristezza alle risate...Un film così sinceramente non lo vedevo dai tempi di Aladdin, i cartoni "vecchio stile" della Disney. Un film perfetto con un solo difetto:Finisce troppo presto!

domenica 27 settembre 2009
Pixariano DOC.

Altro capolavoro Disney/Pixar,che solo gli incolti criticheranno e disprezzeranno. Ho avuto la fortuna di vederlo in America,qualche mese fa. E mi è sembrato subito scorrevole,divertente e molto simbolico. Consiglio a tutti di andarlo a vedere. Il merchandise partirà fra poco.

mercoledì 30 dicembre 2009
skeggia76

Un cartone molto bello, appassionante e pieno di divertimento e pathos. E' uno di qui film che parlano "alla pancia", cioè emozionano durante la visione e lasciano dei forti ricordi nella mente di chi lo vede. E' un cartone di cui tutti hanno un ricordo radicato. Molti lo ricordano perchè l'emozione ha fatto scendere qualche lacrima sul viso, molti perchè si sono calati nei panni del vecchietto sfrattato [...] Vai alla recensione »

sabato 20 marzo 2010
Missina

Veramente bellissimo e romantico indescrivibile e divertente

martedì 9 marzo 2010
guirag

Semplicemente fantastico! Unisce la tenerezza dei sentimenti di una vita trascorsa stabilmente insieme (quanti insegnamenti cari Charles ed Ellie per coloro che decidono di intraprendere una vita insieme nel matrimonio!), condividendo gioie, aspirazioni, ma anche accettando dolori e delusioni che inevitabilmente accompagnano qualsiasi esistenza. I sogni di un'infanzia rappresentano il propulsore, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 febbraio 2010
Vittorio

Emozionante e commovente, la storia è un inno all'amore..... Film profondo, di una dolcezza unica, con dei personaggi fantastici (il cane parlante è splendido)...... Grande film.....per tutti.... Da non perdere!!

venerdì 16 ottobre 2009
Frost

Ora posso lasciare il voto. STUPENDO.

martedì 21 settembre 2010
the man of steel

E' un altro capolvoro uscito fresco fresco dalla pixar, solo Toy Story 3 e qualche altro titolo lo superano

sabato 27 febbraio 2010
Kyotrix

Mi ha commosso dall'inizio alla fine, strappando diverse risate. Da non perdere, sapendo accettare le cose impossibili, ma dopotutto e' un cartone...

lunedì 7 dicembre 2009
Francesco Adami

La Disney Pixar continua le sue gradi gesta, questa volta non puntando molto sul realismo dell’ambientazione, ma verso una classica storia, un po’ malinconica che non preme verso un pubblico infantile ma verso uno adolescenziale e adulto. La grafica tridimensionale si unisce a quella stereoscopica in modo subliminale, una stereoscopia di ambientazione che attraverso un effetto rimane la maggior parte [...] Vai alla recensione »

sabato 14 novembre 2009
AleCarId

Bello tecnicamente (L'ho visto in 3D) ma soprattutto ben realizzato, una bella storia presentata ottimamente ... a tratti commovente fa riflettere sulla forza della nostalgia ed il rispetto e l'amore per quello che e' stato (ottima la metafora della casa volante che pian piano diventa sempre piu' pesante e sempre piu' un fardello) ed il coraggio di andare avanti guardando positivamente al futuro Da [...] Vai alla recensione »

sabato 17 ottobre 2009
ingloriusbastard

Una piccola, grande magia in animazione. Forse, almeno questa volta, più per gli adulti che per i bambini.

martedì 4 gennaio 2011
ultimoboyscout

Beh un cartone davvero insolito se si considerano vari aspetti: intanto il protagonista è un antieroe burbero o almeno scontroso e ombroso anche se poi rivelerà un cuore che dire immenso è anche poco. Un vecchietto, simnaptico ma pieno di acciacchi tipici della sua età, con tanto di bastone per sorreggersi e un apparecchio acustico che per giunta fa anche le bizze.

lunedì 1 febbraio 2010
elenò

bellissimo film di animazione che ci fa volare con i coloratissimi palloncini del protagonista in un mondo svincolato da tutto, dai pregiudizi, dalle convinzioni ataviche, dalle false prese di posizione, dalla vita senza scopo e parla dei due aspetti fondamentali della vita, della sua essenza: l'amore, e il viaggio come sete di conoscenza.

domenica 25 ottobre 2009
jostein

Film capolavoro della PIXAR, da vedere assolutamente, ogni altra parola sarebbe inutile perchè già espressa da altre persone oramai; affermo solo che si tratta di un mix di azione, sentimenti, risate e riflessioni. Dopo i primi 10 minuti il film sembrerebbe già finito, è finita la storia di un bimbo molto docile e tranquillo che amava sognare e amava la sua esuberante moglie, invece no, è solo l'inizio, [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 ottobre 2009
Albertone

Mi è piaciuto veramente tanto questo film....carinissimo anke il corto prima del film!!!

venerdì 16 ottobre 2009
franklash

bellissimo!! davvero STUPENDAMENTE BELLO!

sabato 10 ottobre 2009
il critico

Il film promette bene perchè ha tutto e sembra di mescolare tantissimi generi.I suoi aspetti positivi partendo dai trailer e speciali che spuntano ovunque ha una storia tenera e delicate mescolate con azione,umorismo e drammacità sembra prommettente dovrò aspettere solo giovedi

sabato 26 settembre 2009
Pixariano DOC.

Ho avuto la fortuna di vederlo in America,il nuovo film della premiatissima (a ragione)casa cinematografica Disney/Pixar. Stavolta è un film apparentemente divertente,ma nel profondo,soprattutto all'inizio,molto triste. Il film,consiglierei a tutta Italia di andarlo a vedere,è un mix di tantissimi generi,e il risultato è una storia scorrevole e piacevole.

mercoledì 4 agosto 2010
G2i3o4

Sicuramente uno dei più bei film d'animazione degli ultimi anni. Bella trama, bellissima grafica e soprattutto grandissime le battute. Lo scout poi è fenomenale. Film assolutamente da vedere, strepitoso, 5 stelle. Voto 9+

sabato 6 marzo 2010
cirokisskiss

Non si riesce quasi a spiegare come la Pixar possa sfornare capolavori dietro l'altro. Up infatti è un capolavoro, la dove nessun film d'animazione sarebbe mai arrivato, un film per bambini si, ma che riflette su temi alti quanto importanti:vecchiaia,lutto,realizzazione di un sogno e....palloncini tanti palloncini che con la loro leggera forza riescono a piegare il destino.

venerdì 13 novembre 2009
marezia

Parola mia.

Frasi
Cos'è quel coso?
Un beccaccino!
No! Quello è uno struzzo technicolor!
Dialogo tra Carl Fredricksen (voce nella versione originale) (Edward Asner) - Russell (voce nella versione originale) (Jordan Nagai)
dal film Up - a cura di Dakota
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alberto Crespi
L'Unità

«Vi mettete gli occhialetti, per piacere?». Eseguiamo, insieme con tutta la sala Debussy del Palais cannense. Sono le 10 di ieri mattina, anteprima-stampa di Up, il cartoon della Pixar che apre fuori concorso il festival. Le luci sono ancora accese ma Thierry Frémaux, direttore di Cannes, chiede alla stampa internazionale di prestarsi a questa simpatica gag.

Ilario Lombardo
Avvenire

Se c'è qualcosa di veramente nuovo e magico che esce da quella straordinaria macchina dei sogni chiamata cinema, allora questi sono i cartoon della Pixar-Disney. Come l'ultimo vorticoso Up, da oggi nei cinema italiani dopo l'epocale apertura a Cannes. Un lampo di luce colorata che squarcia la sala buia: l' animazione non è più la stessa da quando quattordici anni fa Woody e Buzz, uno sceriffo e un [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Il bambino è goffo e timido, la bambina sdentata e intraprendente, entrambi sognano appassionatamente una grande avventura: approdare a bordo di un dirigibile, come l'esploratore Muntz loro idolo, alle favolose Paradise Falls in Venezuela, una cascata d'acqua che precipita dritta a valle da un'altezza di 3000 metri. Passano gli anni: sulla base di quel sogno comune sboccia un rapporto d'amore consacrato [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

A quanti palloncini dobbiamo appenderci perché la nostra vita prenda (finalmente) il volo? Che compagni dobbiamo sceglierci perché quella che viviamo, fosse anche l'ultima, sia una vera avventura? Siamo proprio sicuri di poter scegliere questi compagni, e cosa dobbiamo fare se le forze ci abbandonano, la fortuna ci volta le spalle, gli amici non ci aiutano e magari ci tradiscono? Primo film in 3 D [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Complici lo sviluppo della tecnologia da una parte, dall' altra il valore esemplare delle fiabe, i cartoon sono diventati le vere "moralità" dei nostri tempi. Tanto che ognuno ci vede quel che vuole: in Up, ad esempio, c' è chi ha creduto di respirare l' aria dell' "era Obama" (leggi: guerra ai cattivi e alleanza tra giovani e vecchi saggi); anche se, poi, il film è stato messo in cantiere cinque anni [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Un vecchio, un bambino, una casa volante. Sembra di sentire la prima riunione degli sceneggiatori e digital designer della Pixar (acquistata da Disney) di John Lasseter, quando la parabola di un mondo di amicizia, avventura, lutto e magia, mette in gioco i suoi minimi e universali elementi, personaggi indimenticabili di un'indimenticabile ouverture di festival, con gli occhialini per la visione a tre [...] Vai alla recensione »

Mariuccia Ciotta
Il Manifesto

È stata la prima volta per un cartoon. Cannes, che presenta sul suo set internazionale l'avanguardia del cinema, ha inaugurato l'edizione 2009 con Up, il film d'animazione Pixar/Disney, da oggi nelle sale italiane, dopo la prima nazionale alla Mostra di Venezia. John Lasseter e il suo staff creativo hanno travolto il Lido con due giorni di lezioni sull'immateriale e centinaia di palloncini svettanti, [...] Vai alla recensione »

Mariuccia Ciotta
Il Manifesto

Un cinema che dà le vertigini, lo sguardo capovolto fluttuante in mezzo allo schermo, sospeso a precipizio nello spazio inafferrabile di un'altra dimensione, la terza. Up, il film d'animazione Pixar-Disney in 3d ha aperto fuori concorso il 62mo festival di Cannes. Per la prima volta un cartoon inaugura la più prestigiosa rassegna cinematografica globale, o almeno così che la definisce John Lasseter, [...] Vai alla recensione »

David Denby
The New Yorker

The recent animated features by the Pixar division of Disney—"The Incredibles," "Ratatouille," "WALL-E," and now "Up"—have amounted to a run of creative success that has few parallels in American popular culture. Yes, there was the classic Disney group of animated features, released between 1937 and 1942, which included "Snow White and the Seven Dwarfs," "Pinocchio," "Bambi," and "Dumbo.

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Dopo l'apertura di Cannes e il passaggio in Laguna per omaggiare il Leone d'Oro alla carriera John Lasseter, Up è finalmente nelle nostre sale. Diretto dal 40 enne Pete Docter (Monsters & Co.) con Bob Peterson, mette subito in campo una scelta coraggiosa: il protagonista è un arzillo ma acciaccato 78enne, caso unico più che raro nell'animazione mondiale.

Maurizio Cabona
Il Giornale

Per la prima volta un film di animazione (in alta tecnologia - 3D) ha aperto, fuori concorso, il Festival di Cannes. Ieri Up (Lassù), scritto e diretto da Pete Docter e Bob Peterson, ha confermato la qualità Pixar, l'azienda che ha alla testa John Lasseter. Ieri tutti loro erano alla prima per un film che ha per protagonista un vecchio vedovo, senza i figli che avrebbe voluto avere.

Michele Anselmi
Il Riformista

Pare che all' inizio Up sia stato guardato con sospetto dagli investitori e dagli analisti di borsa americani. Per la serie: chi mai andrà a vedere la storia di un vecchietto che cammina col deambulatore? Invece solo sul mercato statunitense il cartone animato ha incassato 293 milioni di dollari (e manca all'appello quasi tutto il resto del mondo), a dimostrazione, per dirla col motto delle Sas britanniche, [...] Vai alla recensione »

Alberto Crespi
L'Unità

Per ogni risata, una lacrima. E viceversa. Era la vecchia lezione di zio Walt (Disney), e i ragazzi della Pixar capeggiati da John Lasseter la conoscono a memoria. Onorati a Venezia da un Leone collettivo alla carriera, Lasseter & soci sono ufficialmente gli eredi della gloriosa tradizione disneyana - ma non solo. Sono anche i più bravi cineasti americani under-60 (Clint Eastwood, Woody Allen, Terrence [...] Vai alla recensione »

Alberto Castellano
Il Mattino

La nuova frontiera dell'animazione in 3D, che sta conquistando le ultime generazioni con sofisticati occhialini che consentono un'altra visione/percezione, trova la sua consacrazione con un altro capolavoro della Pixar/Disney partorito dal genio di John Lasseter, premiato alla recente Mostra del Cinema di Venezia con un Leone d'oro alla carriera. Per il suo esordio nella dimensione tridimensionale [...] Vai alla recensione »

Paola Casella
Europa

Un vedovo quasi ottantenne vive ancorato ai ricordi della felicità coniugale perduta, nel rimpianto tanto della moglie scomparsa quanto dei figli che non sono mai riusciti ad avere insieme. Potrebbe essere la trama di un film europeo deprimente e neorealista, e invece è l'incipit di Up, l'ultimo cartoon americano della Disney-Pixar, già responsabile di capolavori per l'infanzia come Alla ricerca di [...] Vai alla recensione »

Luciana Vecchioli
L'Altro Quotidiano

Un burbero vecchietto ormai in pensione che, dopo una esistenza senza particolari emozioni, decide di trasformare la sua casa in un mongolfiera e partire per il viaggio sognato da tutta la vita: il Sudamerica. Ad accompagnarlo, il cicciottello e chiacchierone Russel, boy scout in cerca di medaglie da appendere sulla camicia. Sorrisi ed una punta di malinconia per il nuovo capolavoro in 3D targato [...] Vai alla recensione »

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Up, un titolo che ti dà la sveglia. Pete Docter e Bob Petersen, registi di questo magico film d'animazione, s'inventano migliaia di coloratissimi palloncini che, attaccati alla stamberga dell'anziano padrone di casa, se la sollevano in cielo e se la portano in Sudamerica. Il vecchio Carl, il protagonista brontolone, realizza così il sogno dei suoi anni giovanili,quando con l'allora fidanzata immaginava [...] Vai alla recensione »

Mekado Murphy
The New York Times

AN old man and an 8-year-old walk into the jungle carrying a house. While that may sound like the opening line to a joke, it is actually a scene from Pixar’s latest flight of fancy, “Up.” Having tackled toys, monsters, fish, cars, superheroes, rats and robots, the creative team at the studio decided this time, for its first film in 3-D, to center a story around a grumpy septuagenarian balloon salesman [...] Vai alla recensione »

Isabelle Regnier
Le Monde

"Là-haut" : la mort, formidable terrain de jeu A l'heure où il se retrouve veuf, expulsé par des promoteurs immobiliers de la maison où il vécut le plus clair de son existence avec la femme de sa vie, le vieux grincheux de Carl refuse de terminer ses jours en maison de retraite comme on veut le lui imposer. Ce "non" craché à la face du destin le conduit à s'échapper dans les airs à bord de sa bicoque [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

Up («Lassù»), scritto da Pete Docter e Bob Peterson è uno dei rari film passati sia per il Festival di Cannes, che ha inaugurato quest'anno, sia per la Mostra di Venezia, dove ha accompagnato il produttore John Lasseter, che, cinquantenne, riceveva un precoce Leone d'oro alla carriera. Questo iter parrà sospetto alla gente normale, ma la qualità di Up resta sui consueti livelli, molto alti della Pixar. Non [...] Vai alla recensione »

Manohla Dargis
The New York Times

In its opening stretch the new Pixar movie “Up” flies high, borne aloft by a sense of creative flight and a flawlessly realized love story. Its on-screen and unlikely escape artist is Carl Fredricksen, a widower and former balloon salesman with a square head and a round nose that looks ready for honking. Voiced with appreciable impatience by Ed Asner, Carl isn’t your typical American animated hero. [...] Vai alla recensione »

Peter Travers
Rolling Stone

A grumpy old coot, a chubby kid and a house hoisted by helium balloons — if you're thinking that Up sounds like a shortcut to sugar shock, snap out of it. Pandering to ninnies is not on the agenda for this latest landmark in Pixar animation. With Pete Docter and Bob Peterson sharing the directing and writing, Up is a breathtaking ride into the realm of pure imagination.

Kenneth Turan
The Los Angeles Times

As success follows success for animation powerhouse Pixar, the pressure to maintain the streak must be phenomenal. Will the next film be the one that stumbles, the one that breaks stride? No one need worry, however, about "Up," Pixar's 10th and latest effort. It's not only good, it's one of Pixar's best. Some films are an obligation to write about, "Up" is the purest pleasure.

Marco Dell'Oro
L'Eco di Bergamo

Walt Disney aveva una regola aurea: «Ogni risata chiede una lacrima». Valeva per i suoi film, ma in fondo vale per tutti i racconti di tutti i tempi. A una scena che fa ridere deve seguirne un'altra che sia commovente. L'hanno capito alla perfezione alla Pixar, la casa d'animazione Usa fondata da John Lasseter, che del genio dei cartoni animati ha raccolto l'eredità artistica e anche quella commerciale. [...] Vai alla recensione »

Filiberto Molossi
La Gazzetta di Parma

C'è un solo modo per guardare avanti: mettersi gli occhiali... Tranquilli: se il cinema a volte è miope, la Pixar/Disney ci vede sempre benissimo. Dopo la sfortunata inaugurazione alla «cieca» (il film era «Blindness») dell'anno scorso, Cannes inforca lunettes elettroniche liberando nel cielo sopra la Croisette centinaia di palloncini colorati: per celebrare l'ultima vera svolta (date un'occhiata agli [...] Vai alla recensione »

Alessandra Magliaro
Libertà

«Emotional effects»: gli effetti speciali le nuove tecnologie, diventano emozioni se sono al servizio di una storia toccante e magica, dice John Lasseter, il capo dell'ufficio creativo della Disney e Pixar Animation Studios, prossimo Leone d'oro alla carriera a Venezia, per spiegare Up, il film d'animazione che ieri sera ha dato il via al Festival di Cannes.

Boris Sollazzo
Liberazione

E dieci. Tanti sono i lungometraggi della Pixar, la factory che ha rinnovato, rivoluzionato e portato l'animazione nel futuro e nel gotha della storia del cinema. Sembrano pochi, e il motivo è semplice: se si esclude Cars - divertissement malriuscito, forse solo una dimostrazione che persino loro sono umani- sono tutte opere indimenticabili. Da Nemo a Gli incredibili , da Toy Story a Ratatouille , [...] Vai alla recensione »

Gloria Satta
Il Messaggero

Vola, vola alto il Festival di Cannes con il primo film applaudito sulla Croisette. Up, il nuovo cartoon in 3D creato dai maghi della Disney-Pixar, scelto per inaugurare la rassegna, è stato accolto con entusiasmo sia dal pubblico dei vip, in smoking e abito da sera, sia dalla stampa internazionale. Stessa emozione, stesse risate, lunghi battimani, la gradinata del Palais allegramente invasa di palloncini [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Per realizzare il sogno della moglie scomparsa Cal, quadrato vecchietto di 78 anni, prende il volo a bordo della propria casa, appesa a migliaia di palloncini. Nell' avventura s' imbarca, suo malgrado, anche Russell, rotondo boyscout di 8 anni. Arrivano in una jungla popolatissima: di uccelli preistorici, cani tonti ma simpatici, più un fellone "vintage".

Anna Maria Pasetti
Il Riformista

Semplicemente Pixar. Felici come bambini il primo giorno di scuola, i geni della lampada hanno aperto il 62° Festival di Cannes e hanno volato altissimo, anzi Up. Perché così si intitola il loro ultimo lavoro, peraltro tridimensionale, che i patroni della kermesse Jacob e Fremaux hanno fortemente voluto in apertura di festival. Forse divertiti dall'immagine di una platea di seriosi smoking e abiti [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
giovedì 27 maggio 2010
Marlen Vazzoler

Oggi durante la consegna dei Nastri d'Argento alla carriera al regista Ugo Gregoretti, all'attrice Ilaria Occhini, al maestro Armando Trovajoli e a Gilles Jacob, che si è svolta all'Accademia di Francia a Villa Medici a Roma, il Sngci (Sindacato nazionale [...]

NEWS
lunedì 8 marzo 2010
Tirza Bonifazi Tognazzi

Una pioggia di statuette d'oro per Kathryn Bigelow A dispetto dell'alta tecnologia, del 3D e della visionarietà di James Cameron, a vincere l'Oscar nelle categorie più importanti è stata l'ex moglie, Kathryn Bigelow.

NEWS
venerdì 4 dicembre 2009
Marlen Vazzoler

Tra le nuvole è il miglior film dell'anno Oggi sono usciti i vincitori del National Board of Review, fondata nel 1909 e formata da 110 appassionati, insegnanti, registi e studenti dell'area di New York.

NEWS
giovedì 12 novembre 2009
Marlen Vazzoler

Negli ultimi anni le nomination per la categoria di miglior film d'animazione degli Oscar erano composte da solo tre pellicole. Il motivo risale al fatto che per avere cinque nomination devono essere sottoposte nell'arco dell'anno almeno sedici pellicole. Per [...]

NEWS
lunedì 2 novembre 2009
Andrea Chirichelli

Box Office Italia Pixar domina ancora. Up è ancora in testa alla classifica dei film più visti, mentre Amore 14 di Moccia deve accontentarsi della seconda piazza, con una media per sala ed un incasso piuttosto deludenti, visto il genere.

NEWS
lunedì 26 ottobre 2009
Andrea Chirichelli

Box Office Italia C'é ancora Up in testa al boxoffice italiano: Altri 3 milioni di euro permettono al film Pixar di superare quota 9 milioni e viaggiare deciso verso i 15, traguardo che sembra agevolmente alla portata di Carl e dei suoi amici.

NEWS
lunedì 19 ottobre 2009
Andrea Chirichelli

Vai, Up vai! Vola il nuovo film della Pixar che, in men che non si dica, fa dimenticare l'insuccesso, tutto italiano purtroppo, di Wall-E l'anno scorso. Quasi 5 milioni di euro permettono al capolavoro di Pete Docter e Bob Peterson di far segnare il miglior [...]

NEWS
venerdì 16 ottobre 2009
Lisa Meacci

Avventure in tre dimensioni e cabaret Una Italia invasa dal freddo polare ma comunque festosa per l'apertura del Festival di Roma, è quella che si prospetta per questo fine settimana. Immancabile, il nostro appuntamento con i film nelle sale.

MAKING OF
lunedì 12 ottobre 2009
Gabriele Niola

Le innovazioni di Up Ci sono voluti cinque anni di lavoro per Up e per quanto possa sembrare strano sono state le cose più semplici ad essere le più complicate. Chi l'avrebbe mai detto che una delle trovate tecnicamente più complesse ed innovative potesse [...]

VIDEO
lunedì 12 ottobre 2009
Lisa Meacci

Dietro le quinte Ci siamo: mancano ormai pochissimi giorni all'uscita del tanto atteso film d'animazione Up. Decimo lavoro Pixar, ma primo in versione 3D, Up, lo ricordiamo, ha aperto lo scorso Festival di Cannes con una manifestazione straordinaria, [...]

VIDEO
venerdì 11 settembre 2009
Lisa Meacci

La clip inedita Dopo le meravigliose presentazioni al Festival di Cannes e a quello di Venezia, con tanto di palloncini e pupazzi giganti, non ci resta che aspettare l'uscita nelle sale di Up, l'ultima fatica 3D della Pixar.

NEWS
lunedì 7 settembre 2009
Gabriele Niola

La Pixar come una bottega rinascimentale Li ha paragonati ad una bottega rinascimentale "dove intorno ad una mente ispiratrice si riuniscono e crescono diversi talenti", li ha voluti premiare con un Leone d'oro alla carriera per la prima volta collettivo [...]

NEWS
venerdì 28 agosto 2009
Marlen Vazzoler

Il fotogramma del dietro le quinte di Up Mentre lo Studio Pixar è impegnato con Toy Story 3 sono stati scoperti in un fotogramma, tratto dal B-roll footage del dietro le quinte del film Up di Pete Docter, dei concept art di un ragazzo e di un dinosauro [...]

GALLERY
lunedì 29 giugno 2009
Marlen Vazzoler

La Disney/Pixar ha fatto uscire in alta risoluzione i poster vintage del film d'animazione Up, diretto da Pete Docter. Il decimo film dello studio Pixar ha nel frattempo superato la barriera dei 250 milioni di dollari sorpassando gli incassi di Cars, [...]

NEWS
giovedì 25 giugno 2009
Marlen Vazzoler

Ieri il presidente dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences, Sid Ganis ha fatto un annuncio riguardante le regole dell'Academy per quanto riguarda la scelta della selezione del miglior film dell'anno "Dopo più di sessant'anni l'Academy ritorna [...]

NEWS
lunedì 8 giugno 2009
Andrea Chirichelli

Sorprese e conferme nel box office italiano. Terminator Salvation parte piuttosto bene con poco meno di 1.5 milioni di euro: il dato in sé non è trascendentale ma in un paese che fino a oggi ha ripudiato ogni pellicola sci-fi, Star Trek in testa, è comunque [...]

NEWS
lunedì 1 giugno 2009
Andrea Chirichelli

Niente da fare. Nemmeno l'esordio italiano dell'(apparentemente) atteso Uomini che odiano le donne, film tratto da un libro capace di vendere 700mila copie nel nostro paese, riesce a movimentare più di tanto un boxoffice che settimana dopo settimana diventa [...]

GALLERY
venerdì 15 maggio 2009
Lisa Meacci

Una città invasa dai palloncini colorati Hanno celebrato in modo spettacolare l'apertura del 62° Festival di Cannes i produttori e il team delle voci francesi di Up. Per l'occasione, John Lasseter (produttore esecutivo della Walt Disney and Pixar Animation [...]

NEWS
giovedì 14 maggio 2009
Marlen Vazzoler

La Pixar ha sempre amato inserire Easter egg all'interno delle sue pellicole, mostrando i personaggi che appariranno nei loro prossimi progetti e che il pubblico ancora non conosce. In Monsters & Co. uno dei giocattoli di Boo era il pesciolino protagonista [...]

GALLERY
mercoledì 13 maggio 2009
Lisa Meacci

Un successo assicurato Per la prima volta un film d'animazione apre il Festival di Cannes: eccoli i realizzatori di Up, il nuovissimo film d'animazione Disney-Pixar, che si concedono per primi agli scatti dei fotografi.

NEWS
mercoledì 13 maggio 2009
Chiara Renda

Il concorso e la presenza italiana È tutto pronto per l'avvio in grande stile del 62esimo Festival di Cannes, che aprirà stasera le danze di un'edizione forse più dimessa – dicono alcuni – a causa della crisi economica globale.

GALLERY
martedì 12 maggio 2009
Marlen Vazzoler

La Disney ha rilasciato delle nuove foto per il film Up, che aprirà domani il Festival di Cannes. Tra le varie immagini è possibile vedere qualche foto della fase di post-produzione del film, dei doppiatori originali, tra cui il ragazzino che interpreta [...]

VIDEO
mercoledì 8 aprile 2009
 

Lo sketch Direttamente dalla Pixar, arriva un nuovo "upisodio": questo il neologismo scelto dalla casa di produzione per sponsorizzare il film d'animazione diretto da Pete Docter e Bob Peterson che, tra le altre cose, dovrebbe aprire il prossimo Festival [...]

NEWS
martedì 7 aprile 2009
Marlen Vazzoler

Anche se probabilmente l'ultimo film Pixar, Up, sarà apprezzato da critici e fan, i distributori e Wall Street non hanno fiducia nella pellicola. Alcune persone dell'industria dicono che Up non riuscirà ad ottenere l'interesse dei più giovani e di conseguenz [...]

GALLERY
martedì 24 marzo 2009
Marlen Vazzoler

Ecco un'anticipazione di alcuni dei film d'animazione che vedremo nei prossimi mesi e il prossimo anno. Le immagini sono in versione 3D, perciò per poterle gustare meglio dovreste vederle con un paio di occhiali tridimensionali.

VIDEO
lunedì 23 marzo 2009
Marlen Vazzoler

È uscita in alta qualità una nuova clip di Up, in cui si vedono Carl Fredricksen e Russell trainare la casa del protagonista attraverso una giungla del Sud America. Il film è diretto da Pete Docter (Monsters & Co.

VIDEO
lunedì 9 marzo 2009
Marlen Vazzoler

Nuovo trailer di Up È uscito il trailer completo dell'ultimo film della Pixar, Up, diretto dal regista Pete Docter (Monsters & Co.) e co-diretto da Bob Peterson. Carl Fredricksen ha passato la sua intera vita a sognare di esplorare il globo e vivere [...]

GALLERY
mercoledì 4 marzo 2009
Marlen Vazzoler

Ecco Charles Charles Muntz Il nuovo film della Pixar, Up, che uscirà a fine maggio nei cinema americani e in Italia questo autunno, racconta le avventure di un simpatico vecchietto, che decide di legare 10000 palloncini alla sua casa, per farla volare [...]

VIDEO
lunedì 2 febbraio 2009
Lisa Meacci

G.I. Joe: The Rise of Cobra, lo spot inedito Come di consueto, il Super Bowl americano è la vetrina televisiva più importante dell'anno. Con il suo miliardo di spettatori, statunitensi e non, regala una gran bella visibilità a chi ne usufruisce (a suon [...]

GALLERY
lunedì 5 gennaio 2009
Marlen Vazzoler

Carl Fredricksen assieme al piccolo boyscout L'ultimo progetto in CG della Pixar, Up, racconta le avventure di una scorbutico vecchietto, Carl Fredricksen, che lega alla sua casa 10.000 palloncini per farla volare fino in Sud America.

GALLERY
giovedì 18 dicembre 2008
Marlen Vazzoler

Isla Fisher interpreta la maniaca dello shopping Rebecca Bloomwood Una carrellata di immagini dei prossimi film prodotti dalla Walt Disney. Si comincia con I love shopping di Paul J. Hogan (Il matrimonio del mio migliore amico, Peter Pan) con Hugh Dancy [...]

winner
miglior colonna sonora originale
Premio Oscar
2010
winner
miglior film d'anim.
Premio Oscar
2010
winner
miglior colonna sonora
Golden Globes
2010
winner
miglior film d'anim.
Golden Globes
2010
winner
miglior colonna sonora
BAFTA
2010
winner
miglior film d'anim.
BAFTA
2010
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati
College Paper Writing Service | Forbes Indonesia - October 2017 | Ayashi No Ceres