Divergent

Film 2014 | Azione +13 139 min.

Anno2014
GenereAzione
ProduzioneUSA
Durata139 minuti
Regia diNeil Burger
AttoriShailene Woodley, Theo James, Ashley Judd, Maggie Q, Kate Winslet, Zoë Kravitz Ansel Elgort, Jai Courtney, Ray Stevenson, Miles Teller, Ben Lamb, Ben Lloyd-Hughes, Christian Madsen, Mekhi Phifer, Amy Newbold, Tony Goldwyn.
Uscitagiovedì 3 aprile 2014
DistribuzioneEagle Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,70 su 69 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Neil Burger. Un film con Shailene Woodley, Theo James, Ashley Judd, Maggie Q, Kate Winslet, Zoë Kravitz. Cast completo Genere Azione - USA, 2014, durata 139 minuti. Uscita cinema giovedì 3 aprile 2014 distribuito da Eagle Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,70 su 69 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Divergent tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il film è basato sul primo libro di una trilogia scritta da Veronica Roth. In Italia al Box Office Divergent ha incassato 2,4 milioni di euro .

Divergent è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,70/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,88
PUBBLICO 2,71
CONSIGLIATO SÌ
Limitandosi a portare al cinema la storia tratta dal romanzo, Neil Burger dimentica il dovere di creare una dimensione cinematografica per un racconto che nasce come letteratura.
Recensione di Gabriele Niola
lunedì 24 marzo 2014
Recensione di Gabriele Niola
lunedì 24 marzo 2014

In un futuro in cui una grande guerra ha distrutto le città e reso necessario un mutamento nell'organizzazione delle società, la razza umana vive divisa in cinque caste la cui appartenenza non si dà per nascita ma per scelta individuale al compimento della maggiore età. I Candidi (sempre sinceri) si occupano di esercitare la legge, i Pacifici (sempre gentili) coltivano la terra per sfamare tutti, gli Eruditi (sempre a conoscenza di tutto) sono insegnanti e ricercatori, gli Abnegati (altruisti) si occupano di governare e infine gli Intrepidi si occupano della protezione. Al momento di compiere un test sulla personalità utile a capire a quale gruppo si è più affini Beatrice Prior risulta Divergent, cioè non affine a nessuna categoria, un risultato rarissimo che la mette in pericolo. L'ordine sociale infatti impone di eliminare quelli come lei poichè la loro stessa esistenza è una minaccia all'ordine così costruito. Celando la sua natura Beatrice sceglie gli Intrepidi e comincia il suo addestramento a una vita di cui non è certa.
Come gran parte della nuova narrativa popolare per ragazze che tracima in sala anche Divergent rimescola le carte di paradigmi di provato successo come la lotta di un'adolescente contro le convenzioni della propria società, l'amore contrastato da nascondere e il cambiamento nella propria vita come metafora della crescita. Tuttavia la maniera in cui Neil Burger sceglie di mettere in immagini il romanzo di Veronica Roth è tra le più scialbe che si siano viste (se si considerano tutti i "primi" film delle grandi serie arrivate al cinema).
Limitandosi a portare in sala la storia, con i suoi alti e bassi come sono descritti nelle pagine di carta, il film di Divergent dimentica di avere anche il dovere di creare una dimensione cinematografica per un racconto che nasce come letteratura. Burger infatti sceglie la più scontata e pigra delle cornici fantascientifiche, sfruttando il setting della storia e ricalcando quanto di più scontato si è fatto nel genere. Divergent però, nonostante apparentemente ne usi figure e scenari tipici, non si può assolutamente qualificare come fantascienza, nella medesima maniera in cui Twilight non poteva essere qualificato come horror (tant'è che Catherine Hardwicke, per il primo film, optò con intelligenza per un look emo di tutta la pellicola dimenticando qualsiasi soluzione dell'orrore). Quella di un futuro distopico è solo una scusa, una quinta messa per dar fascino alla trama e non la struttura di un genere. In Divergent non c'è nulla che renda la fantascienza tale, a cominciare dalla presenza della scienza nella concezione degli artefatti futuri (indistinguibili dalla magia non tanto per quel che fanno ma per la coerenza delle trovate e il rifiuto di darne anche solo una minima descrizione), fino alla necessità di avere un rapporto con la tecnologia (sia di opposizione che di collaborazione). Il racconto di Veronica Roth è una storia d'amore avventurosa, che segue pedissequamente la struttura fissata da Hunger Games, con il suo rito all'inizio, l'affermazione di un'unicità della protagonista pericolosa per l'ordine sociale e la società in cui la classe dei genitori vessa quella degli adolescenti (curiosamente manca la doppia storia d'amore, una delle componenti più fresche e liberatorie di questo tipo di successi).
Fermo restando che il rapporto vitale e appassionato che film e storie come Divergent intrattengono con il loro pubblico, proponendo loro una versione aggiornata con intelligenza di dinamiche eterne, è una delle novità migliori del cinema e della letteratura di successo degli ultimi anni, il film di Burger si qualifica come un sottoprodotto, sia per originalità che per resa cinematografica. Invece che scoprire talenti, sfrutta volti inespressivi, invece che valorizzare i grandi nomi a disposizione (Kate Winslet) li instrada nella banalità e invece che aggiungere la profondità del linguaggio per immagini alle parole scritte ne segue pedissequamente i dettami, limitandosi a rappresentare visivamente quel che le pagine dicono. Tutto ciò può andare bene a chi ha letto i libri e deve solo ripassare sopra le medesime emozioni già provate, ma è assolutamente insufficiente a chi fruisca solo del film.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
DIVERGENT
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 12 aprile 2014
ldf85

 Il film, tratto dal romanzo dalla scrittrice americana Veronica Roth, racconta di una Chicago postapocalittica dove la popolazione è riuscita a trovare la pace dividendosi in fazioni, ognuna delle quali svolge un preciso ruolo nella società:   I Candidi che sono quelli sinceri e dicono sempre la verità. Si occupano della legislazione.

mercoledì 22 aprile 2015
woody62

Certo non è un capolavoro di arte cinematografica, ma nemmeno la schifezza che qualcuno vuole accreditare. "Divergent" è una onesta trasposizione del romanzo di Veronica Roth, che pur non originalissimo, propone interessanti spunti di riflessione. L'utopica società futura dove tutti conoscono e affermano il proprio ruolo in una follia ottusa e monotematica, deve fare i conti con i "divergenti".

sabato 12 aprile 2014
guiznuk

Ambientato in un ipotetico futuro, la società è divisa in cinque fazioni a cui è affidato un compito ben preciso. I nuovi entrati, dopo aver scelto a che gruppo dedicarsi per tutta la loro vita, devono imparare le regole e gli stili di vita che la loro decisione ha portato. Anche solo dall'introduzione il lettore potrà ricordarsi sicuramente di Hunger Games in cui la società era divisa secondo dei [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 aprile 2014
Fabio Cappelli

“Divergent”, un film ambientato in una Chicago futura che ricorda tanto l’antica Sparta Greca, la cui società era divisa per classi, aveva un rigido e stoico sistema educativo, e alienava l’individualismo a favore dell’omologazione. Il divergente è il diverso, quello incapace a sottostare alle regole imposte, dotato di libero arbitrio e soprattutto di un modo di pensare che diverge da quello comune, [...] Vai alla recensione »

sabato 2 gennaio 2016
Peer Gynt

Siamo alle solite: il cinema, specie quello di fantascienza, ha cosi' poche idee che non fa altro che copiare. E cosi', se Veronica Roth nel 2011 ha pubblicato furbescamente con il suo "Divergent" una riscrittura con varianti di "Hunger games" che Suzanne Collins fece uscire nel 2008, questo "Divergent" non puo' che rivelarsi per quello che e': una variante [...] Vai alla recensione »

venerdì 12 giugno 2015
ultimoboyscout

E' l'ultimo concorrente per il concorso delle young adult generation franchises, made in Lionsgate-Summit, già responsabili di "Twilight" e "Hunger Games". Si tratta di una distopia ambientata in una Chicago postapocalittica in cui, in età adolescenziale, si viene sottoposti ad un test della personalità per poi scegliere la fazione più affine alla personalità stessa: Eruditi, Abneganti, Pacifici, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 22 aprile 2015
ilbeda

Il film contiene dei buoni spunti, interessante il tema, purtroppo manca un po' di contestualizzazione, le recitazioni non sono eccezionali e qualcosa della storia è semplicistico o prevedibile. La pellicola si lascia vedere piacevolmente, le oltre due ore passano bene e questo non è poco visto che oramai siamo abituati a film di circa 90 minuti. La cosa che mi ha colpito è il mondo al femminile: [...] Vai alla recensione »

martedì 16 dicembre 2014
Eleonora Panzeri

Penso che questo film sia molto bene realizzato e il cast molto ben scelto.    Lo volevo vedere da molto tempo e non ha assolutamente deluso le mie aspettative.    Impossibile non fare un confronto tra «Divergent» e «Hunger Games» per certi versi figli di uno stesso genere cinematografico, poco importa se in Divergent siamo sulla terra in [...] Vai alla recensione »

mercoledì 9 aprile 2014
topolinik

Divergent promette bene ma non mantiene. La prima frase che mi è venuta da dire fuori da cinema è "credevo che Kate Winslet scegliesse con maggior cura i suoi copioni", infatti ero andato in sala solo per lei. Il film si muove su un binario (oggidì) pericolosissimo, ossia quello dei teenage movie, e ne esce mestamente sconfitto.

sabato 19 aprile 2014
Ilaria Pasqua

 Beatrice vive in una Chicago post-apocalittica organizzata in cinque fazioni: Abneganti (altruisti), Candidi (sinceri), Pacifici (amanti della pace), Eruditi (intelligenti), Intrepidi (coraggiosi), ognuna dedita a uno specifico compito. Raggiunto il sedicesimo anno d’età (nel film alzato a diciotto) i ragazzi devono sottoporsi a un test di valutazione che aiuti i giovani a decidere [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 aprile 2014
ndkcfl

Avevo letto il libro e non mi aveva colpito più di tanto, ma quando ho saputo che sarebbe stato girato il film mi ha fatto davvero piacere: c’era un gran potenziale da poter sfruttare. Purtroppo, come spesso accade, il regista non ha saputo coglierlo e si è limitato a creare una fotocopia su pellicola del volume della Roth; non c’è assolutamente nulla di diverso e quel [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 aprile 2014
Darkangel95

Divergent:il primo di una trilogia di romanzi di Veronica Roth arriva nelle sale;parto subito con chiarire una cosa,il film mi è piaciuto e lo consiglio a tutti pur presentando qualche incertezza e qualche fastidioso clichè del genere offre comunque un ottimo spunto di riflessione sulla società odierna e la critica direttamente.

giovedì 10 marzo 2016
TheMaster

Questa ondata young adult a mio parere ha fatto solo bene al cinema,in quanto insieme ai film brutti come Twilight,Shadowhunters,Sono il Numero Quattro e altri,accosta anche molti film riusciti come poteva essere,Warm Bodies o anche A Beautiful Creatures film alla fine divertenti che fanno passare un pò di tempo senza pensare un gran che,poi ci sono le sorprese come i due Maze Runner anche in [...] Vai alla recensione »

giovedì 27 agosto 2015
Elamilmago

139 minuti di film non bastano a far immergere lo spettatore nell'ambientazione e nella storia, soffermandosi troppo in situazioni da "Hogwarts". Chi non conosce i libri non sa e non conosce ne i protagonisti ne l'ambientazione e si trova catapultato in un film postapocalittico in cui gli elementi non vengono spiegati e la protagonista si trova a dover frequentare una "scuola/college& [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 maggio 2015
ESTONIA

Nell’ambito dell’ennesimo futuro da incubo la società umana è divisa in fazioni secondo un macchinoso processo di assegnazione di ruoli resosi necessario in seguito all’ulteriore catastrofico disastro bellico provocato dall’inettitudine degli uomini. Adolescenti alla ricerca della propria indole e individui incasellati in un preciso sistema sociale sono i protagonisti [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 maggio 2015
gianleo67

In un futuro post-apocalittico la città di Chigago è l'avamposto fortificato di una civiltà residuale e di una società distopica rigidamente suddivisa in caste (fazioni) che hanno lo scopo di annullare i conflitti, inquadrando le aspirazioni individuali all'interno di uno schema preordinato di compiti e relazioni sociali.

domenica 26 ottobre 2014
il Beppe nazionale

In un anno imprecisato una parte dell'umanità si rinchiude dentro Chicago e crea una comunità divisa in cinque classi. La forma mentis di ogni classe viene plasmata da una ferrea regolamentazione, tuttavia vi è una categoria di persone che non rientra in nessuna classe: i Divergenti. I Divergenti sono quelli che pensano fuori dal coro, sono persone mentalmente flessibili, difficilme [...] Vai alla recensione »

domenica 14 settembre 2014
jacopo b98

A Chicago, in un futuro imprecisato, la società è divisa in 5 fazioni: gli eruditi (dotati di grande intelligenza), i candidi (dotati di grande senso morale e di giustizia), gli intrepidi (i coraggiosi che difendono la città), i pacifici (coloro che raccolgono il cibo e quasi non conoscono il male), e gli abneganti (coloro che vivono la loro vita per aiutare il prossimo).

mercoledì 3 settembre 2014
Aen Cloud

Da lettrice della saga posso sicuramente assicurare che il libro è, come capita praticamente sempre, molto meglio! Purtroppo questa volta la trasposizione cinematografica lascia un po' a desiderare, soprattutto data la fretta che si può percepire in tutta la durata del film. L'inizio è velocissimo, non c'è attesa, ansia, non c'è emozione, non come [...] Vai alla recensione »

mercoledì 9 aprile 2014
ferdinando

In questo film si attua la metamorfosi in immagini del sudore di Schopenhauer sparso per fertilizzare la terra del vissuto dell'uomo, sudore della fatica di dover subire la signoria potente e unidirezionale del principio di ragione che diventa film degli orrori, il film riproducendolo nel suo rappresentato, dunque rappresentato di un rappresentato.

sabato 5 aprile 2014
ghizza27

Film davvero stupendo! Pur differendo dal libro in varie parti non se ne sente la mancanza e anzi così scorre forse meglio. Neil Burger rende la storia più adrenalinica, incalzante e dinamica e non banale. Il rapporto tra Tris e Four è pura elettricità e l'alchimia è perfetta grazie anche ai due stupendi attori Shailene e Theo che rendono al meglio i personaggi.

domenica 15 marzo 2015
Rick Ash

Film ridicolo. Futuro distopico, in cui la civiltà umana asserragliata in una città si è divisa in fazioni, apparentemente in perfetto equilibrio in cui ognuno rispetta ottusamente il ruolo che la società (o il destino) gli hanno assegnato. A questo fanno eccezione i pericolosi "divergent" (di cui ovviamente la nostra protagonista e il figone fanno parte) ovvero coloro che hanno una scintilla in più [...] Vai alla recensione »

sabato 5 aprile 2014
hachico.kiko

Un ottimo film su cui prendere spunto per diversi filoni di pensiero: il messaggio che il film trasmette è molto chiaro. La storia d'amore tra i due ragazzi è alquanto scontata, la sorpresa nello scoprire chi fosse il pradre di Quattro, forse intubile ma ha reso la trama un po' meno simile alle comuni storie d'amore. Il finale tiene sicuramente aperta la porta per un seguito [...] Vai alla recensione »

martedì 8 aprile 2014
zdenny

La storia l'ho gradita (appartenendo al genere Hunger Games, The Host) tuttavia l'attrice mi è parsa meno incisiva rispetto a Jennifer Lawrence e Saoirse Ronan.  La stessa Kate Winslet meno efficace di Diane Kruger che però aveva un ruolo più da protagonista. Ho trovato invece bene nella parte il protagonista maschile 4.

sabato 5 aprile 2014
Vincenzo Ambriola

Siamo nel classico mondo post catastrofe. Come sempre ci sono quelli che girano vestiti da Amish ma anche super tecnologi e baldi ragazzotti che praticano il parkour da treni in corsa, cantano e corrono tutto il tempo. In questa società faziosa (perché divisa in fazioni) nascono i divergenti, coloro che stan sospesi, in odore di esclusione. Regna la pace ma cova la voglia di dominare.

domenica 6 aprile 2014
Alessandro Rega

L'ultimo di Burger è un thriller fantascientifico e distopico, basato su un romanzo di Veronica Roth. Il problema di questo film è quella puzza che non riesce a togliersi di dosso, per tutto il tempo non si riesce a dissociarsi da quest'opera che sa di boiata e trash. Il tutto si snoda in un futuro distopico, dove il pianeta e l'umanità sono divisi in quattro fazioni [...] Vai alla recensione »

martedì 28 aprile 2015
rikyd

Mi dispiace vedere un film che ha sbancato negli stati uniti venire considerato cosi poco da noi. Non capisco come faccia ad avere una recensione del pubblico così bassa a 2,55. Guardo questo film un anno dopo dalla sua uscita e visti i commenti non mi aspetto niente di particolare, essendo però il mio genere lo guardo e all'inizio dico:" mi può interessare", mentre la storia prosegue mi piace sempre [...] Vai alla recensione »

martedì 14 aprile 2015
Lorenzo Mari

Niente trama. La sapete già. Nonostante delle lungagnate assolutamente evitabili, il film ha un certo suo fascino rapinoso e coinvolgente. Merito della brava (e certe volte bona) Shailene Woodley, di un regista he sa abbastanza il fatto suo e di scene molte volte spettacolari. Unica pecca: l'antipatico Ansel Elgort e il simpatico (quanto muscoloso e inespressivo) Theo James.

giovedì 5 marzo 2015
akyra

bello l'addestramento e anche l'azione. non banale

martedì 2 settembre 2014
davidalcor

un buon film, non ci sono molti film di fantascienza che superano la sufficienza, questo la supera ampiamente, ed è già molto, pur non brillando sotto nessun punto di vista. Ottima l'attrice protagonista. Film di genere godibile.

giovedì 3 luglio 2014
sabry01

molto bello questo film

giovedì 24 aprile 2014
fabrizio costa

In margine al mio commento e senza nulla voler togliere alla compiutezza estetica della finzione cinematografica mi chiedo però quanto certe sequenze spregiudicate non possano indurre negli adolescenti pericolosi comportamenti di imitazione : mi riferisco come è ovvio alla lunga discesa su fune di TRIS, o alle arrampicate sugli edifici di Chicago o al lancio di coltelli di FOUR o ai salti di gruppo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 9 marzo 2016
stellab

Un brutto film. Nulla da aggiungere. 

martedì 28 aprile 2015
Barolo

Bel film di fantascienza,ispirato da un libro che a detta dei lettori forse rende meglio le atmosfere avveniristiche del racconto,tuttavia la pellicola è intrigante e la trovata del futuro diviso in fazioni, a seconda delle attitudini è veramente originale.La trama pur non dando grandi sussulti è scorrevole e avvincente. Nel complesso un buon film

mercoledì 11 marzo 2015
Sonofattocosi

Una città fortificata che si protegge da ciò che sta fuori.Gli altri che nessuno ha mai visto.. La società divisa in ordini,ognuno con il suo proprio ferreo compito. Il controllo scivola dalle mani degli altruisti a quello degli scienziati(eruditi)con la complicità degli intrepidi(gli audaci difensori della città..). La scienza come controllo mentale delle masse, le forze dell'ordine assoggettate [...] Vai alla recensione »

lunedì 18 agosto 2014
astromelia

decisamente per adolescenti sulla scia di pattinson and company,noioso e poco credibile a tratti soporifero,non dà emozioni,in un film d'azione stona la storia d'amore,comunque relegato nel genere senza uscire dagli schemi tradizionali di fantascienza....

lunedì 12 maggio 2014
L3NTO

Perfetto

martedì 3 ottobre 2017
Grabot

Incollata alla tv! Dall inizio alla fine!avevo poca aspettativa ,ma mi ha sorpreso.niente anticipazioni...guardatelo!

martedì 3 ottobre 2017
Grabot

Fantastico!!incollata alla tv!

martedì 3 ottobre 2017
Grabot

Asolutamente da vedere

mercoledì 27 luglio 2016
Bea1602

Non so che dire, prima di vedere il film ho deciso di leggere il libro perché mi ispirava l'idea di farlo. Solo per la scrittura avrei dato 4 stelle ma dopo la visione di film le cui scene più belle sono state tagliate, mi sento di darne 3. Gli attori in sé sono stati discreti non eccellenti ma neanche orribili, tuttavia il regista ha pensato bene di concentrare l'ultima [...] Vai alla recensione »

martedì 1 dicembre 2015
Entropy

Il film si presenta bene, dalla scenografia alla sequenza della sceneggiatura, scorrevole ma mai frenetica. La storia divertente, e la protagonista nonostante un primo impatto negativo acquista simpatia durante lo svolgimento della storia, è un prrsonaggio dinamico. Il film è divertente dall'inizio alla fine, non è scontato, e attori secondari riesconi a dare un buon tocco al film (l'istruttore "antagonist [...] Vai alla recensione »

lunedì 15 settembre 2014
Liuk

Questo Divergent è un prodotto mediocre che ha nell'eccellente trama il suo punto forte. Il vero punto debole è individuabile nel cast: attori poco noti, poco espressivi e nemmeno tanto belli. Una recitazione insufficiente, purtroppo, fa decadere tutto l'apparato cinematografico che rimane sorretto, oltre al plot, solo da buone scene d'azione (molto bello è il volo da grattacielo a grattacielo) e da [...] Vai alla recensione »

martedì 26 agosto 2014
Mattebuba

Mi amareggia nel profondo dover dare solo 3 stelle a questo film. Ho visto Divergent due giorni dopo aver letto il libro, il quale (grazie all'ottima scrittura) è bellissimo e mi ha davvero emozionato. Sin dai primi minuti mi sono reso conto che qualcosa non andava (avendo appen aletto il libro lo notavo subito); troppe differenze dal romanzo! Il problema, in realtà, non è [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 aprile 2014
Roberta_dc

Bellissimo film. Inizialmente ho pensato che fosse un film "scopiazzato" qua e là, con chiari riferimenti ad Hunger Games, un po' meno ad Harry Potter.. Poi l'ho visto e me ne sono innamorata!! Molto più bello di Hunger Games, credo che sia uno dei migliori film che abbia visto! Vedetelo davvero, ne rimarrete stupiti, gli effetti speciali sono fantastici e per il resto... [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 aprile 2014
fabrizio costa

Non sono molto d'accordo con la recensione di Niola nè con quella di molti lettori. Il film come ho detto mi è sembrato gradevole e con un'ottima intelaiatura della narrazione. Dire se il merito va all'omonimo romanzo di Veronica Roth non saprei perchè non l'ho letto e pertanto mi permetto di rilevare una pregevole ed elegante architettura del film che si dipana senza la benchè minima sbavatura od [...] Vai alla recensione »

domenica 13 aprile 2014
Divergent

Un film spettacolare, lo si capisce già dai primi minuti,  entusiasmante,  e Solo per pochi, come i protagonisti, unici a "Salvarsi" veramente. Il Bene e il Male... Il Bene vince sempre sul Male ma nella sua Completezza. Le Fazioni rappresentano le varie facce del Bene... ma solo chi riesce a comprendere e portarle avanti tutte insieme conoscendo bene se stessi, arriva alla [...] Vai alla recensione »

mercoledì 11 febbraio 2015
jackmod

Peggior trasposizione di un libro in film. Non si tratta di scene cancellate che non sono poi così tante, ma lo stravolgimento completo di alcuni particolari della storia. Primo fra tutti la crescita di Tris negli intrepidi spiegata malissimo (direi quasi inesistente); sembra che lei rimanga una ragazza frignona e debola con in più soltanto la capacità di sparare e combattere . [...] Vai alla recensione »

giovedì 25 settembre 2014
Kyotrix

Non conosco i libri. Questo film, di per se, non è nulla di speciale.

domenica 11 maggio 2014
hollyver07

Ciao. Un classico film al quale chiaramente associare la frase: "poteva essere... ma non è stato!". L'incipit della vicenda narrata è abbastanza originale, comunque "precipitando" senza ritegno nel filone delle pruriginose eroine giovanili contemporanee. Di per se non c'è nulla di male... peccato che le parti attoriali, la sceneggiatura e l'epilogo finale siano quasi da cestinare, oltre ad alcune scene [...] Vai alla recensione »

Frasi
"La paura non ti paralizza, ti accende. A volte vorrei solo rivederlo. Vedere come ti accendi."
Una frase di Quattro (Theo James)
dal film Divergent - a cura di Borshi Aurora
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paolo D'Agostini
La Repubblica

Solito mondo futuro post apocalittico e neo medievale dove le differenze sono paurosamente amplificate e il potere è super concentrato e le garanzie democratiche hanno fatto un salto indietro di secoli. Eppure la suggestione resta, per la solita ragione: l'eroe solitario che si batte contro la deriva è la metafora del concetto americano di libertà e di individualismo che risulta intramontabile.

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Gli uomini sono stati divisi in cinque caste, a seconda del loro temperamento: candidi, pacifici, eruditi, abnegati e intrepidi. Si entra per scelta, grazie anche a un test dal quale Beatrice scopre, però, di essere una divergente. Una minaccia all'ordine costituito che la mette in pericolo di vita. Deve celare la sua vera identità, mentre si addestra con gli intrepidi.

Francesco Alò
Il Messaggero

In una Chicago del futuro ci si divide in Candidi, Pacifici, Eruditi, Abneganti, Intrepidi ed Esclusi. A 16 anni puoi scegliere, anche contro il parere dei tuoi genitori. Beatrice (Shailene Woodley) prediligerà gli Intrepidi, suo fratello gli Eruditi. Per mamma e papà Abneganti è ora di salutarli per sempre. Seguiremo Beatrice: l'addestramento paramilitare, le sfide ad eliminazione, l'amore per un [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Una crisi economica di cui non si vede l'uscita, il calo delle risorse, il surriscaldamento globale, l'avvicendarsi di governi inadeguati: c'è poco da stupirsi del successo di certa letteratura fantasy, il cui piglio epico-eroico può avere un effetto al contempo catartico e stimolante sugli adolescenti senza domani. Tratto dal bestseller di Vanessa Roth, Divergent propone (sulla scia di Hunger Games) [...] Vai alla recensione »

NEWS
INFINITY
sabato 5 agosto 2017
 

Una grande guerra ha distrutto le città e reso necessario un mutamento nell'organizzazione delle società, la razza umana vive divisa in cinque caste la cui appartenenza non si dà per nascita ma per scelta individuale al compimento della maggiore età.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati
Hetalia: The World Twinkle OVA Episode 4 English Dubbed | Education and its value - 592 Words | Tamago APK