Rebel Rebel | Horns (2013) | LAST DANCE

Perfidia

Film 2014 | Drammatico +13 103 min.

Anno2014
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata103 minuti
Regia diBonifacio Angius
AttoriStefano Deffenu, Mario Olivieri, Noemi Medas, Alessandro Gazale, Andrea Carboni Domenico Montixi.
Uscitagiovedì 22 gennaio 2015
TagDa vedere 2014
DistribuzioneIl Monello Film
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,49 su 19 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Bonifacio Angius. Un film Da vedere 2014 con Stefano Deffenu, Mario Olivieri, Noemi Medas, Alessandro Gazale, Andrea Carboni. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2014, durata 103 minuti. Uscita cinema giovedì 22 gennaio 2015 distribuito da Il Monello Film. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,49 su 19 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Perfidia tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il film, diretto dal giovane Bonifacio Angius, è presentato in concorso alla 67a edizione del Festival Internazionale del Film di Locarno.

Perfidia è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,49/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,67
PUBBLICO 3,81
CONSIGLIATO SÌ
Un ritratto complesso e amaro di una condizione esistenziale che è al contempo radicata nel territorio portato sullo schermo e rappresentativa di miriadi di situazioni analoghe.
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 11 agosto 2014
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 11 agosto 2014

Angelino ha 35 anni e, dopo la morte della madre, vive con il padre Peppino. Angelino non ha un lavoro, non ha desideri e non ha una ragazza. La sua vita trascorre tra le richieste del padre, che lo vorrebbe impegnato in un’attività e magari anche sposato, e un triste bar. Intorno a loro un grigio inverno che muta i colori della Sardegna, una radio che trasmette prediche religiose e una situazione economica in cui la crisi domina.
Bonifacio Angius riesce a centrare in pieno l’obiettivo di realizzare il primo lungometraggio di finzione realizzando un ritratto complesso e amaro di una condizione esistenziale che è al contempo radicata nel territorio portato sullo schermo (un angolo di Sardegna) e rappresentativa di miriadi di situazioni analoghe italiane e non. Perché Angelino non è lo scemo del villaggio, non è un depresso né tanto meno un bamboccione da stereotipo socioeconomico. Soffre piuttosto di un autismo sociale che non gli impedisce di porre e di porsi domande (solo apparentemente banali) che vanno ad impattare contro un muro di gomma che persegue l’indifferenza come obiettivo auspicabile. Anche quando sembra che la vita gli scorra sopra senza lasciare traccia nel suo intimo impermeabile a qualsiasi evento non è così. Angelino in realtà soffre per un rapporto con una figura paterna che lo ha avuto al fianco senza accorgersi di avercelo. Perché Peppino è un padre che ha svuotato nell’intimo la consorte e che non sa neppure che cosa ha o non ha condiviso con il figlio. A questo si aggiunge una distorta proposta della religiosità vista solo dal punto di vista del giudizio e della possibile punizione.
Tutto quanto è stato quasi congelato nel lasciarsi vivere del giovane uomo avrà però modo di emergere con una grande lucidità che Angius sa cogliere con profonda partecipazione riuscendo però a non trascurare di innervare la sua sceneggiatura con una dolente ironia.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
PERFIDIA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 3 novembre 2014
Roberto Risi

Con un realismo ipertrofico il regista racconta la storia di un ragazzo a seguito della perdita della madre. La morte del genitore non sembra averlo scosso particolarmente, perché Angelino è un ragazzo apatico, demotivato, immaturo, persino disadattato, incapace di affrontare la vita e le sue insidie. La “perfida” sorte di avere avuto una madre malata e un padre assente [...] Vai alla recensione »

martedì 11 novembre 2014
Cristina 71

Non lasciamoci ingannare da un incipit, in verità un po' fastidioso anche per un sassarese come me, in cui i protagonisti sembrano sapersi esprimere solo nella forma più volgare di questo dialetto. Perfidia, il film del regista Bonifacio Angius che ha avuto l'onore di partecipare al Festival internazionale di Locarno, è si' ambientato a Sassari, ma i protagonisti potrebbero risiedere in una qualsiasi [...] Vai alla recensione »

sabato 1 novembre 2014
zanpanò70

Erano anni che non vedevo un film cosi' rappresentativo del nostro tempo. Perfidia è un'opera sincera, dura, ironica, amara. Un pugno nello stomaco. Un'istantanea impeccabile di una certa umanità intrappolata in silenzi che urlano dolore e disperazione. Questo film riesce a ronzarmi in testa anche dopo giorni dalla visione.

martedì 4 novembre 2014
Ber enIke

 A me ha lasciato una profonda sensazione di silenzio. Mentre guardavo, ascoltavo e in un certo senso interagivo col film mi veniva da trattenere il fiato... avevo quasi paura di poter respirare talmente era forte la sensazione di irrequietezza che mi dava questa storia. Lascia quasi un pò storditi e senza quasi possibilità di replica.

domenica 2 novembre 2014
cris59

Storia di provincia che rappresenta una crisi esistenziale tipica dei nostri giorni e caratterizzante di ogni paese del mondo occidentale. I violenti cambiamenti subiti dalla società “civilizzata” in questi anni hanno destabilizzato il sistema determinando mutamenti dei ruoli e dei valori individuali e familiari. Se ciò da un lato ha portato miglioramenti della condizione [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 gennaio 2016
gianleo67

Rismasto da solo con l'anziano padre dopo la morte della madre, il 35 enne Angelino vive in uno stato di totale indolenza ed apatia, incapace di trovare un lavoro o di dedicarsi ad altre attività che non siano frequentare il bar di sfaccendati in cui passa le giornate ed il letto di casa in cui trascorre gran parte del tempo assorto nelle romantiche fantasticherie di chi non ha mai avuto [...] Vai alla recensione »

venerdì 31 ottobre 2014
HEINZOLF

Per quanto il soggetto offrisse molti spunti interessanti, confesso che mi ha irritato ed angosciato la fissità, il vuoto pneumatico e l'analfabetismo espressivo del giovane protagonista. Per quanto deliberatamente voluto e calcato dal regista, questo aspetto rende il film troppo lento e povero di modulazioni. L'autismo esasperato di Angelino appare caricaturale e, per quanto ben rappresenti la disperata [...] Vai alla recensione »

venerdì 26 dicembre 2014
Marina_

Dopo aver visto "Perfidia", non riuscivo ad alzarmi dalla poltroncina del cinema del mio paese, e così la maggior parte dei miei amici. Incantati, angosciati, arricchiti da un film che aveva toccato delle parti nascoste ma terribilmente sensibili del nostro inconscio. Dopo giorni ho continuato a pensare a quello che avevo visto, a cosa mi aveva dato e cosa aveva risvegliato.

lunedì 3 novembre 2014
Stefania Bettini

Bellissimo film, con dei sorrisi e qualche pugno allo stomaco. Non so quale fosse l'intento del regista riguardo al personaggio di Angelino, ma io ho ho riconosciuto in lui dei tratti autistici: il fatto che lui ripetesse sempre le domande che gli venivano poste, l'inespressività del viso, avere un linguaggio molto elementare, non rendersi conto della realtà, l'anaffettività, Nella scena dello sfregio [...] Vai alla recensione »

sabato 1 novembre 2014
zanpanò70

Erano anni che non vedevo un film cosi' rappresentativo del nostro tempo. Perfidia è un'opera sincera, dura, ironica, amara. Un pugno nello stomaco. Un'istantanea impeccabile di una certa umanità intrappolata in silenzi che urlano dolore e disperazione. Questo film riesce a ronzarmi in testa anche dopo giorni dalla visione.

venerdì 6 maggio 2016
Federico70

Visto in streaming, pentito amaramente di non averlo ammirato in sala. Amaro... Conivolgente... Scoccante... Vero.

mercoledì 25 febbraio 2015
rewide

Nella eccezione del significato della parola perfidia ( la perfidia .e un inganno, una infedeltá o una mancanza nel violare un determinato patto), nel film dov'é la perfidia? 

sabato 7 febbraio 2015
Contess

 un film come PERFIDIA si commenta da solo....meraviglioso è dir poco..complimenti a tutti!!!

martedì 27 gennaio 2015
valecasu83

A parer mio non rappresenta assolutamente una grande maggioranza di ragazzi sardi come dice lui.né me per prima tamtomeno tutti i sardi che io conosco.é la storia di un ragazzo che in qualsiasi parte del mondo vivesse,sarebbe così.Consiglio vivamente al regista di andare via per un po dalla sardegna poi inizierebbe a capire e ad apprezzarla a voler conoscere la sua cultura,il forte senso di cavarsela [...] Vai alla recensione »

lunedì 27 ottobre 2014
Francesca Melis

L'unico elemento positivo di questo film è la bravura degli attori, nonostante siano degli attori non professionisti. Il film rende bene l'idea di squallore e pochezza  che anima una fascia di persone pèresenti sul territorio ma ho trovato che sia lentissimo, estenuante, angosciante. A parer mio non si può lasciare lo spettatore in balia di 100 minuti di lentezza. [...] Vai alla recensione »

Frasi
Gesù ha sbagliato tutto.
Angelo (Stefano Deffenu)
dal film Perfidia - a cura di Cristiana
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Fa piacere poter dire che l'unico titolo italiano in concorso di questa edizione, Perfidia, è un ottimo film. Diretto da un trentenne, Bonifacio Angius, racconta una storia che per certi versi evoca l'epocale I pugni in tasca. Sono passati cmquant'anni ma, come l'Alessandro di Marco Bellocchio, anche il protagonista Angelo vegeta in una provincia che è un natìo borgo selvaggio: una Sassari sonnolenta [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Dalla Sardegna è arrivato in competizione Perfidia di Bonifacio Angius, che in quel di Sassari racconta l'asfittica immobilità della provincia attraverso un personaggio di trentacinquenne triste, immerso in uno stato di infantile catatonia. Dopo la morte della madre e causa l'ictus del padre (l'ottimo teatrante locale Mario Olivieri), nulla si evolve in Angelino se non che la sua indole cambia di segno, [...] Vai alla recensione »

Fulvio Fulvi
Avvenire

L'altro caso è Perfidia, del sassarese Bonifacio Angius: il film narra di un trentacinquenne che non studia, non lavora, non guarda la tv, non ha altro interesse se non i videogiochi e le birre al bar con gli amici. Un bamboccione piccolo-borghese che viene fuori nella sua inettitudine dopo la morte della madre: rimasto solo con lui, il padre scopre di non conoscerlo affatto, di non averlo mai incontrato [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati