True Blood season 1 Completed | Simpsons, The | Adolecentes

Come diventare grandi nonostante i genitori

Film 2016 | Commedia +13 90 min.

Regia di Luca Lucini. Un film con Margherita Buy, Giovanna Mezzogiorno, Matthew Modine, Leonardo Cecchi, Beatrice Vendramin. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2016, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 24 novembre 2016 distribuito da Walt Disney. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,56 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Come diventare grandi nonostante i genitori tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Sam, Emma, Alex e Christian stanno per fare una scelta importante: inseguire i propri sogni o lasciar perdere? Il film ha ottenuto 1 candidatura ai Nastri d'Argento, 1 candidatura a David di Donatello, In Italia al Box Office Come diventare grandi nonostante i genitori ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,9 milioni di euro e 943 mila euro nel primo weekend.

Come diventare grandi nonostante i genitori è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,56/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 1,67
PUBBLICO 4,00
CONSIGLIATO NÌ
Un progetto anomalo nel panorama dell'audiovisivo italiano: un film su commissione che prende spunto da una serie molto seguita dai giovanissimi.
Recensione di Paola Casella
Recensione di Paola Casella

Il liceale Alex ha formato una band, Alex & Co, con gli amici Christian, Emma e Sam. Anche la sua ex fidanzata, Nicole, faceva parte del gruppo, ma da quando si sono lasciati la ragazza ha abbandonato il suo ruolo di corista. Quando la radio annuncia un concerto per gruppi musicali dei licei di zona gli Alex & Co. si preparano con entusiasmo a partecipare. Ma la nuova, severissima preside del loro liceo è fermamente contraria. Riusciranno i nostri eroi a superare gli ostacoli creati non solo dalla preside, ma anche dai genitori che non sembrano voler appoggiare i loro sogni?
Come diventare grandi nonostante i genitori è un progetto anomalo nel panorama dell'audiovisivo italiano: un film su commissione che prende spunto da una serie televisiva, Alex & Co. appunto, molto seguita dai giovanissimi, e ne ripropone l'intero cast (con un paio di aggiunte) affidando la sceneggiatura del lungometraggio a Gennaro Nunziante, braccio destro di Checco Zalone ma anche autore di La febbre e Commediasexy.
La prima perplessità nasce proprio dall'esperimento in sé: quale valore cinematografico ha trasformare una sitcom in quello che lo stesso regista, Luca Lucini, definisce "un prodotto" (invece di un film)? Ci sono precedenti di sitcom televisive diventate lungometraggi, vedi Sex and the City o Il Natale della mamma imperfetta, ma l'ambizione di trasformare in cinema i codici narrativi di una fiction per ragazzi, molto specifici in termini di linguaggio, non era finora stata realizzata in Italia. Oggi il "prodotto" esiste e va valutato per come "tenga" il grande schermo. Innanzitutto non è chiaro a chi sia indirizzato: da un lato si rivolge ai fan della sitcom televisiva e li invita ad assistere alle avventure dei loro eroi in sala, dall'altro, tramite un ribaltone finale davvero inaspettato, cerca di coinvolgere anche i loro genitori. Ma è ipotizzabile che i ragazzini che guardano Alex & Co. si portino al cinema mamma e papà? O che mamma e papà abbiano voglia di seg uire per due ore personaggi dai quali si tengono a debita distanza nel salotto di casa?
Anche a livello di contenuti Come diventare grandi nonostante i genitori è un ircocervo: cerca di inserire sensibilità italiane nelle relazioni fra i ragazzi e con le rispettive famiglie, ma cala i personaggi in un'improbabile high school di stampo americano, li veste da sitcom yankee e regala loro dialoghi che non hanno nulla a che vedere con il modo in cui i ragazzi si esprimono realmente (per non parlare del contesto urbano in cui si muovono). Si parla di sogni, ma sono sogni di importazione, tant'è vero i ragazzi cantano solo in inglese e si atteggiano come rocker d'oltreoceano. Un solo personaggio fa eccezione, guarda caso l'unico chiaramente identificato come meridionale (vedi Nunziante): è la new entry Davide, cui Emanuele Misurarca presta l'ironia, la capacità di pronunciare le battute fuori dai canoni espressivi del piccolo schermo, e un comprovato talento di pianista. La sua linea narrativa, che comprende anche un padre "immigrato", è l'unica a creare un'emozione ( quasi) autentica.
È proprio questo il problema. Se Lucini e Nunziante avessero costruito una favola tout court forse lo scollamento dalla realtà, e ancor più dall'italianità, sarebbe apparso giustificato. Ma gli autori continuamente ibridano finzione televisiva e "pathos" cinematografico, aggiungendo un finale "pedagogico" interessante dal punto di vista della costruzione narrativa, ma del tutto improbabile nella realtà italiana, perché si regge su una figura istituzionale impensabile persino negli istituti privati più esterofili. Il cast esegue con professionalità le indicazioni di sceneggiatura e regia ma è costretto a muoversi all'interno di una bolla di finzione che non trova mai né la via iperrealista del musical né quella satirica della commedia, per fermarsi a metà strada e rimanere in quella comfort zone televisiva dalla quale è partita.
Forse i fan di Alex & Co. affolleranno comunque le sale (nel migliore dei casi, giacché per quella generazione la sala è un luogo semisconosciuto), e forse i più giovani si faranno persino scortare dai genitori, ma cinematograficamente parlando questo esperimento audiovisivo è decisamente più un "boh" che un "sì".

Sei d'accordo con Paola Casella?
COME DIVENTARE GRANDI NONOSTANTE I GENITORI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 28 novembre 2016
Flyanto

 Luca Lucini, regista quanto mai affermato ed apprezzato nel genere della commedia, ritorna nelle sale cinematografiche con la sua ultima opera "Come Diventare Grandi Nonostante i Genitori". Questa volta ritorna a parlare di adolescenti e del loro mondo come nel suo precedente film di grande successo "Tre Metri Sopra il Cielo", raccontando la storia di un gruppo di liceali [...] Vai alla recensione »

martedì 25 aprile 2017
Ragthai

Il film mi ha piacevolmente sorpreso, niente di trascendentale, ma e' la classica commedia giovanilistica gradevole, nulla da invidiare alle commedie americane di genere.

lunedì 25 dicembre 2017
Vepra81

film classico Disney. La scuola, la musica e l'amore. Rispetto al classico film americano qui si vede la fantasia italiana che da alla trama un tocco in piu. Io avrei fatto cantare in italiano e non in inglese

martedì 22 novembre 2016
Eletrice

siete fantastici sono una vostra grandissima fan!!!!!!!!

Frasi
Per i miei genitori potrebbe essere una notizia fatale per i loro cuori!
Una frase di Davide (Emanuele Misuraca)
dal film Come diventare grandi nonostante i genitori
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Francesco Alò
Il Messaggero

C'è una nuova preside a scuola (Margherita Buy) ed è terribilmente severa. Riusciranno Alex & Co. a portare avanti il loro progetto musicale partecipando a un importante concorso? Da una serie molto amata su Disney Channel arriva un'espansione cinematografica dolce ed elegante dove Gennaro Nunziante, sceneggiatore storico per Checco Zalone, scrive un copione assai calibrato, con ottimo colpo di scena [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Che dire? Le facce sono lucide come i posati pubblicitari, i ragazzi ribelli non dicono mai parolacce, la band musicale-liceale sembra un sottoprodotto dei musicarelli anni '60, i prof e i genitori (Buy, Mezzogiorno, perfino Matthew Modine per lancio estero) fanno rimpiangere Aldo Fabrizi, il Nunziante di Zalone ha preso appunti di sceneggiatura con carta e penna di proprietà Disney.

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Ci sono Lucini alla regia e Nunziante alla sceneggiatura, la Buy, la Mezzogiorno e pure Modine, con l'aggiunta di un titolo che ti incuriosisce facendoti pensare a chissà quale divertente commedia sui delicati rapporti genitori e figli. Specchietto per le allodole. Il film è un onesto prodotto Disney, per un target di dieci anni, che sfrutta la presenza dei «televisivi» Alex & co.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati