End of Justice - Nessuno è Innocente

Film 2017 | Thriller, Drammatico +13 122 min.

Titolo originaleRoman J. Israel, Esq.
Anno2017
GenereThriller, Drammatico
ProduzioneUSA
Durata122 minuti
Regia diDan Gilroy
AttoriDenzel Washington, Colin Farrell, Carmen Ejogo, Lynda Gravatt, Amanda Warren Hugo Armstrong, Nazneen Contractor, Pej Vahdat, Brittany Ishibashi, Joseph David-Jones, Andrew Tinpo Lee, Cynthia Dallas, Niles Fitch, Shelley Hennig, Tony Plana, James Paxton.
Uscitagiovedì 31 maggio 2018
DistribuzioneWarner Bros Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,80 su 13 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Dan Gilroy. Un film con Denzel Washington, Colin Farrell, Carmen Ejogo, Lynda Gravatt, Amanda Warren. Cast completo Titolo originale: Roman J. Israel, Esq.. Genere Thriller, Drammatico - USA, 2017, durata 122 minuti. Uscita cinema giovedì 31 maggio 2018 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,80 su 13 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi End of Justice - Nessuno è Innocente tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un avvocato, da sempre prodigo ad aiutare gli altri seguendo una ferrea morale di giustizia, viene coinvolto in un'importante battaglia legale. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, 1 candidatura a Golden Globes, In Italia al Box Office End of Justice - Nessuno è Innocente ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 246 mila euro e 112 mila euro nel primo weekend.

End of Justice - Nessuno è Innocente è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,80/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,57
PUBBLICO 3,33
CONSIGLIATO SÌ
Un omaggio al trasformismo di Denzel Washington.
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 23 aprile 2018
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 23 aprile 2018

Roman è avvocato a Los Angeles e lavora in uno studio che si occupa di clienti, appartenenti a classi sociali bisognose, spesso impossibilitati ad avere una difesa degna di questo nome. Roman, anche per il carattere che ha che lo spinge a non trattenersi dinanzi a palesi ingiustizie, è stato sempre tenuto dal suo collega William Jackson nelle retrovie a preparare la documentazione dei casi. Quando però William viene ricoverato in ospedale senza speranza di recupero tocca a Roman presentarsi in tribunale e già la prima causa gli crea dei problemi. Le cose si complicano quando lo studio viene chiuso e chi si deve occupare dell'operazione comprende le sue doti e ne vuole acquisire le competenze mettendole però a servizio del puro e semplice guadagno. Roman cerca di barcamenarsi fino a quando un giorno si fa tentare da un'azione illegale.

Denzel Washington ha ricevuto una nomination all'Oscar per questo film che rende indubbiamente omaggio al suo trasformismo ma che ha anche una sceneggiatura che disperde progressivamente le potenzialità dello script commettendo anche un errore in apertura.

Perché la prima sequenza ci fa sapere che Roman ha compiuto un atto illegale per il quale ritiene di dover essere punito e da allora si procede in flashback in attesa di capire quale sia la sua colpa. Meglio sarebbe stato entrare progressivamente nella psicologia di un uomo appassionato per i diritti civili ma incapace di garantire i necessari limiti ai propri interventi come se soffrisse di una qualche forma di sindrome di Asperger. Inoltre viene da chiedersi perché abbia bisogno di cedere a una tentazione di carattere monetario quando ha già compiuto un notevole salto di qualità essendo stato assunto dal nuovo e facoltoso studio.

Anche la documentazione che sta preparando da tempo per poter dimostrare che gli afroamericani subiscono un trattamento sfavorevole nelle corti di giustizia non trova una sua dimensione convincente nelle dinamiche di questo avvocato a cui si offre anche un accenno di vicenda amorosa funzionale più che altro a un allungamento dei tempi della narrazione. In questa epoca di trumpismo dominante il tema della sperequazione dinanzi alla legge e della difesa di diritti civili conculcati in nome di una "America great again" non risulta affatto secondario ma è il suo trattamento a lasciare alla fine con più di una perplessità.

END OF JUSTICE - NESSUNO È INNOCENTE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€15,99 €19,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 20 marzo 2018
scarface9

Tra il legal-thriller ed il drammatico ed ambientato in una LA sporca e violenta, il film ruota tutto sull’attività, le azioni e, persino, il pensiero del protagonista, avvocato attivista rimasto sempre nell’ombra fino alla morte del capo dello studio legale dove lavora. Da lì, costretto a lasciare lo studio, si aprirà un nuovo percorso professionale e di vita che lo [...] Vai alla recensione »

domenica 3 giugno 2018
Vincenzo Ambriola

Roman è un avvocato che lavora in seconda fila, preparando gli atti di cause legali a difesa di clienti spesso incapaci di pagare la parcella. Improvvisamente si trova in prima fila, esposto alla rude e spietata legge dei tribunali americani, dei compromessi, della ricerca forsennata del denaro. Come un dinosauro estinto in un mondo che non c'è più, Norman vaga stupito e fuori [...] Vai alla recensione »

venerdì 2 novembre 2018
Felicity

Un ottimo film, probabilmente lento rispetto a quanto si vede oggi in genere, ma solido, stile anni 70. Denzel Washington è superlativo nell'interpretazione di un personaggio complesso e multisfaccettato, lo si coglie subito. Un godimento pure la performance di Farrell, un vero capolavoro di equilibrismo. Una riflessione su come le persone possano cambiare in base alle circostanze in [...] Vai alla recensione »

martedì 5 giugno 2018
Eugenio

Eppure un Denzel Washington così io non ricordo di averlo visto. Look pittoresco, pettinatura afro, atteggiamento antoconformista, profondamente idealista, ancorato ai valori ferrei, in tenace aiuto di chi soffre. Un’intepretazione ricca di sfumature che l’attore ben riesce a palesare coinvolgendo emotivamente e perché no,  anche intellettualmente, lo spettatore in una [...] Vai alla recensione »

lunedì 4 giugno 2018
udiego

 Dan Gilroy, fratello del più noto Tony, porta al cinema con “End of Justice – Nessuno è Innocente” un film che ci racconta i turbamenti di un personaggio che passa dall’essere un integerrimo ed indistruttibile paladino della giustizia ad un uomo che, rassegnatosi alla rinuncia ai propri ideali, intraprende un viaggio che lo vedrà pensare solo a se [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 giugno 2018
Flyanto

 L’attore Denzel Washington, completamente irriconoscibile in quanto pesantemente ingrassato ed accuratamente truccato e pettinato, è il protagonista del film “End of Justice” del regista Dan Gilroy. Il suo ruolo è quello di un avvocato molto in gamba e preparato ma parecchio idealista e pertanto molto mal visto e scomodo a tutti che non comprendono e non accettano [...] Vai alla recensione »

FOCUS
INCONTRI
giovedì 31 maggio 2018
Paola Casella

Altro ruolo, altra candidatura. Per Denzel Washington quella come Miglior Attore Protagonista per End of Justice - Nessuno è innocente, è la nona, con due vittorie alle spalle (non protagonista in Glory e protagonista in Training Day). In effetti il film è Denzel, nei panni dell'eccentrico e idealista avvocato Roman J. Israel in questo racconto di ambizioni e conflitti morali.

La regia è di Dan Gilroy, figlio del drammaturgo premio Pulitzer Frank D. Gilroy, e a sua volta autore di fama - era sua la sceneggiatura di The Bourne Legacy, scritta insieme al regista Tony Gilroy (suo fratello), così come erano suoi il copione e la regia di un cult del cinema indie americano, Lo sciacallo - The Nightcrawler.

Come vi siete incontrati, lei e Gilroy?
Jake Gyllenhaal, che era il protagonista de Lo sciacallo ed è un grande amico di Dan, ha il mio stesso personal trainer: ci ha presentati sottolineando che tutta la famiglia Gilroy è ricca di talento.

Dan Gilroy ha detto che la sceneggiatura è stata scritta pensando a lei.
Meno male che ha aspettato la fine delle riprese a dirmelo! Ci sarei rimasto male, pensando di essere risultato prevedibile. Nemmeno io so qual è il ruolo "giusto" per me.

Perché ha scelto di interpretare questo personaggio?
Sono arrivato ad un'età (63 anni straordinariamente ben portati, ndr) in cui se un ruolo non mi appassiona passo rapidamente oltre. Non avevo mai letto un copione come quello di End of Justice, e Roman J. Israel era davvero diverso da tutti i personaggi che ho interpretato in passato. Non potevo lasciarmelo scappare, anche perché comincio a rendermi conto che non ci sarò per sempre: dunque devo prendere al volo le buone offerte.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 1 giugno 2018
Ben Kenigsberg
The New York Times

A Hollywood, per motivi economici o per mancanza di fantasia, non si fanno praticamente più film costruiti intorno a un personaggio forte. Anche solo per questo End of justice meriterebbe di essere visto. Denzel Washington, lontano dai suoi standard, interpreta Roman J. Israel, un avvocato, ex attivista peri diritti civili, puro ai limiti dell'autismo, incapace di venire a patti con la crudele burocrazia [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 maggio 2018
Maurizio Cabona
Il Messaggero

End of Justice - Nessuno è innocente", scritto e diretto di Dan Gilroy, ha questo titolo solo in Italia. Al Festival di Toronto del 2017 era stato presentato come Roman J. Israel, Esq. L'attributo esquire, «un po' più di gentiluomo, un po' meno di chevalier», dice di sé il medesimo, impersonato da Denzel Washington - dà l'idea di sé che ha il personaggio: un attivista per i diritti civili fin dagli [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 maggio 2018
Alessandra Levantesi
La Stampa

Malinconica riflessione sull'impossibilità di far trionfare la giustizia, l'opera seconda di Dan Gilroy, sceneggiatore passato alla regia nel 2014 con Nightcrawler, è di nuovo il ritratto di perdente alla deriva. Ma, al contrario dello psicotico sciacallo delle news Gyllenhaal, l'avvocato Denzel Washington è un agguerrito professionista che, dopo essersi impegnato con tutto se stesso nelle battaglia [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 giugno 2018
Giona A. Nazzaro
Il Manifesto

Denzel Washington (re)incarna le qualità politiche e la star allure di Sidney Poitier aggiundendovi un tocco fondamentale di autorevolezza stradaiola che gli ha permesso di attraversare tutti gli anni Ottanta e il decennio successivo senza mai vedere scalfita la propria immagine né - cosa più importante - la sua credibilità politica. Attore versatile, complesso e impegnato (notevolissima la sua collaborazio [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 maggio 2018
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

L'avvocato stile anni '70 del titolo originale, "Roman J. Israel Esq." (Denzel Washington), un asso di memoria legale, 40 anni di lotta per i diritti degli afroamericani, dei deboli e contro gli abusi di potere, insomma una vita di concentrazione e stress nella violenta Los Angeles, va in tilt quando il socio muore. Deve scegliere tra povertà o inserimento nel prestigioso studio di un bianco progressista, [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 maggio 2018
Roberto Nepoti
La Repubblica

Attore di indubbie qualità, Denzel Washington ha un difetto che si sta evidenziando col passare del tempo: nel film d'azione (The Equalizer) come nel dramma (il recente "Barriere") tende sempre più a fare il monumento a se stesso. Così, gli pare cucito letteralmente addosso questo "legal drama" dove interpreta un trasandato avvocato di mezza età, Roman J.

giovedì 31 maggio 2018
Alice Sforza
Il Giornale

Roman è un avvocato che difende i più bisognosi. Lui prepara la documentazione e il collega William dibatte i casi. Quest'ultimo, però, finisce moribondo in ospedale e lo studio viene chiuso. Chi deve gestire l'operazione, decide di assumere Roman, anche se, ora, dovrà cambiare la sua filosofia di lavoro. Con tentazioni immorali. Washington ha avuto la Nomination, nonostante il film sia poco appassionante [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati
Cute Hoppie Theme | Watch Movie | coursework help