Спортивные | Diamond no Ace Act II 85 | Mark Addy

Achille Tarallo

Film 2018 | Commedia +13 103 min.

Anno2018
GenereCommedia
ProduzioneItalia
Durata103 minuti
Al cinema8 sale cinematografiche
Regia diAntonio Capuano
AttoriBiagio Izzo, Ascanio Celestini, Tony Tammaro .
Uscitagiovedì 25 ottobre 2018
DistribuzioneNotorious Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,50 su 28 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Antonio Capuano. Un film con Biagio Izzo, Ascanio Celestini, Tony Tammaro. Genere Commedia - Italia, 2018, durata 103 minuti. Uscita cinema giovedì 25 ottobre 2018 distribuito da Notorious Pictures. Oggi tra i film al cinema in 8 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,50 su 28 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Achille Tarallo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Achille Tarallo è un autista di autobus, marito e padre, ma sogna una vita diversa e di diventare famoso come Fred Bongusto. Un giorno arriva l'imperdibile occasione... In Italia al Box Office Achille Tarallo ha incassato 91,1 mila euro .

Consigliato nì!
2,50/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,50
CONSIGLIATO NÌ
Una commedia farsesca che mette affettuosamente alla berlina la napoletanità in tutte le sue accezioni più folkloristiche.
Recensione di Paola Casella
martedì 16 ottobre 2018
Recensione di Paola Casella
martedì 16 ottobre 2018

Achille Tarallo è un autista di autobus di Napoli che sogna il successo come cantante in lingua italiana invece che nel dialetto napoletano, come da lui ci si aspetta. È infelicemente sposato con un'arpia che gli ha dato tre figli, e dialoga con un cane di nome Fred come Bongusto, che appare ad Achille in sogno e in voce, attraverso la suoneria del cellulare. Il suo partner musicale è Cafè, cantautore e pian(ol)ista da matrimoni, mentre il sedicente impresario del duo è il romano Pennabic, impelagato con la camorra. I tre sono convinti che il talento li porterà lontano, ma per ora l'unico tragitto consentito è quello che fa Achille - con interminabili pause Cafè - sul suo autobus attraverso i quartieri popolari di Napoli.

Antonio Capuano è fin dagli anni Novanta autore di film drammatici come Vito e gli altri, Pianese Nunzio, Luna Rossa e La guerra di Mario, e anche i suoi titoli più recenti, come L'amore buio e Bagnoli Jungle, hanno trattato temi impegnati in toni dolorosi.

È dunque una sorpresa questa commedia farsesca che mette affettuosamente alla berlina la napoletanità in tutte le sue accezioni più folkloristiche: e la costruzione dei personaggi principali è strepitosa, perché generata da un'idea e una scrittura (entrambe dello stesso Capuano) precise ed esilaranti, e ottimamente servita da un cast che aderisce allo spirito dissacrante della storia.

Biagio Izzo trova in Achille Tarallo il ruolo di una vita, e lo interpreta regalandogli mille sfumature senza mai privarlo di quella dolorosa umanità che fa di Achille non un modello di virtù, ma un antieroe cui è facile affezionarsi. Il cantante Tony Tammaro, autore di culto della tamarraggine musicale campana, si cala con disinvoltura negli outfit improbabili e irrimediabilmente pacchiani di Cafè, nonché nella sua "criptomalinconia" esistenziale così squisitamente partenopea. E Ascanio Celestini, graditissimo ritorno al grande schermo, regala la sua inventiva di improvvisatore e i suoi impeccabili tempi teatrali a Pennabic. Anche il cast di contorno, benché costantemente sopra le righe, è efficace e divertente.

Il problema di Achille Tarallo - ed è un grosso problema - è l'assenza di una trama. Dopo una lunghissima e convincente esposizione dei personaggi, creata anche attraverso dialoghi di ottima vis comica, accade infatti davvero troppo poco. La linea narrativa che riguarda la ricerca di affermazione musicale e umana di Achille viene accantonata per seguire un'esile storia romantica, e il racconto si perde in episodi tanto minimalisti dal punto di vista drammaturgico, quanto pesantemente sottolineati da quello cromatico e acustico.

È come se tutti alzassero il tono di voce per non dire nulla di più di quanto abbiamo già appreso nella fase espositiva dei personaggi, finché il film tracima in una scena conclusiva delirante che sfonda completamente la base (dolorosamente) reale fino a quel momento rispettata, malgrado il contesto farsesco. È un vero peccato vedere sprecato in questo modo un così interessante gruppo di personaggi e un così alto potenziale narrativo. Alla fine sopravvive solo lo stereotipo: non più, come nelle scene iniziali, messo al servizio di una commedia umana, ma trasformato in quel "Napoli brand" che avvilisce Achille, e con lui molti napoletani.

Sei d'accordo con Paola Casella?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 28 ottobre 2018
Nino Pellino

L'attore Biagio Izzo e il cantante regionale Tony Tammaro si cimentano nel non facile ruolo di attori protagonisti in questa pellicola che ci fotografa in maniera genuina e caricaturale alcuni aspetti folkloristici del modo di pensare e di agire di una buona parte della gente di Napoli. Il risultato è discreto e se da un lato ho avuto l'impressione di non gioire di un una particolare [...] Vai alla recensione »

mercoledì 31 ottobre 2018
Valeria

Un film privo di senso ...un bambino avrebbe saputo scrivere di meglio . L’evoluzione dei personaggi non esiste ...tutto uguale dall’inizio alla fine . Un film che delude ogni aspettativa . Un tarallo privo di sugna e pepe. 

domenica 28 ottobre 2018
Salvio

Grande Delusione. Scene squallide e volgari.  Un film fatto con "2 lire" che non ha  ne capo ne coda.  Un Biagio Izzo Deludente!

lunedì 12 novembre 2018
massimo

sono stato ieri al cinema a vedere questo film. Una vera schifezza: senza trama, senza senso e anche volgare. Non fate il mio stesso errore, non andate a cinema a vedere questa lagna.

martedì 6 novembre 2018
Stella78

A dir poco deludente e noioso! Seguendo con molto interesse Biagio Izzo mi aspettavo un bel film...! Non lo consiglio!

venerdì 2 novembre 2018
Aneres

Splendida sorpresa, questo film di Capuano che gioca con un grande volto della commedia popolare napoletana, travisandolo in un modo farsesco e, insieme, intimo. Resterà male chi si aspetta il solito cinepanettone, ma chi è disposto a veder implodere lo schema comico in una trama che si fa inseguire solo per il gusto di perdersi, Achille Tarallo sarà una bella scoperta.

venerdì 2 novembre 2018
Saltaf

Splendida sorpresa, questo film di Capuano che gioca con un grande volto della commedia popolare napoletana, travisandolo in un modo farsesco e, insieme, intimo. Resterà male chi si aspetta il solito cinepanettone, ma chi è disposto a veder implodere lo schema comico in una trama che si fa inseguire solo per il gusto di perdersi, Achille Tarallo sarà una bella scoperta.

mercoledì 31 ottobre 2018
Salvatore

Mai visto un film peggiore Mi dispiace per Biagio Izzo ma non si è reso conto?

mercoledì 31 ottobre 2018
Fabri

Delusione ... un film da cui mi sarei aspettato qualcosa in più ma non mi è piaciuto proprio! Io e i miei amici volevamo abbandonare il cinema! Biagio Izzo è un grande attore ma ha fatto un film brutto

domenica 28 ottobre 2018
Luca

Mi spiace commentare negativamente quello che secondo me è uno dei peggiori film di Biagio Izzo. La trama è banale e non fa né ridere né piangere. Film lento.....più volte sono stato tentato dall'andare via dal cinema.....Sconsigliato.

sabato 3 novembre 2018
Maria Spisto

Film a dir poco mediocre , che non merita di essere visto . Molto volgare e inconcludente. Senza senso, una vera delusione per gli utenti. Molto kich! .... Merita solo di essere dimenticato! 

venerdì 2 novembre 2018
Aneres

Oltre ogni stereotipo, questo film rompe gli schemi della classica commedia napoletana. Un vero e proprio teatro dell'assurdo, con trame che si intrecciano e poi vengono abbandonate, scene grottesche, musiche stralunate. Non la solita cosa: una piacevole ventata di aria fresca. 

venerdì 2 novembre 2018
Anna

Film orrendo. La trama è inesistente, la recitazione di molti attori è pessima. Ma la delusione più grande è stata Biagio Izzo, che in tutto il film non ha strappato un sorriso al pubblico in sala.

giovedì 1 novembre 2018
Luigi dalt

Assurdo, che delusione. Volevo lasciare la sala dopo 15 minuti, film scadente e pericolosissima debacle del grandissimo Biagio izzo. Spero sia solo un incidente di percorso.. ne ho visti di film brutti e insensati, ma questo vince per distacco. L'Unica parte positiva è quando mi sono addormentato per 10 minuti... evitate di vederlo, mi ringrazierete

giovedì 1 novembre 2018
no_data

Ma che film non ha una trama non si capisce nulla

domenica 28 ottobre 2018
Salvio

Squallido e mediocre. Scene tipo quella di "Tarzan" non adatta ad un pubblico minore!

domenica 28 ottobre 2018
RaffaeledP

Pessimo film, se film lo si può definire. Non ci sono veramente aggettivi per poter descriverlo. Sicuramente un'offesa al cinema italiano che con questa pellicola tocca davvero il fondo. Dispiace per Biagio Izzo, che certamente non ha fatto una bella figura. Consiglio a tutti di non andare a vederlo, perderete del tempo. Pessimo. 

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 25 ottobre 2018
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Bella sorpresa con targa napoletana. Protagonista l'Achille Tarallo del titolo (Biagio Izzo), autista di bus e cantante ai rinfreschi matrimoniali, in coppia con l'amico platinato Cafe (Tony Tammaro). Una coppia su cui vigila il camorrista Pennabic (Ascanio Celestini). Achille, sposato a un'insopportabile bruttona e padre di tre figli, ha il tradimento facile, ma la sua vera passione è la musica.

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
RASSEGNA STAMPA
SHOWTIME
    Oggi distribuito in 8 sale cinematografiche
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati