Stream in HD | AdwCleaner v4.104. | Eps3 9-1-1 - Season 02

Black Panther

Film 2018 | Azione +13 135 min.

Titolo originaleBlack Panther
Anno2018
GenereAzione
ProduzioneUSA
Durata135 minuti
Regia diRyan Coogler
AttoriChadwick Boseman, Michael B. Jordan, Lupita Nyong'o, Danai Gurira, Martin Freeman Angela Bassett, Forest Whitaker, Andy Serkis, Winston Duke, Daniel Kaluuya, Florence Kasumba, Sterling K. Brown, Stan Lee, Letitia Wright, John Kani.
Uscitamercoledì 14 febbraio 2018
TagDa vedere 2018
DistribuzioneWalt Disney
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,97 su 22 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Ryan Coogler. Un film Da vedere 2018 con Chadwick Boseman, Michael B. Jordan, Lupita Nyong'o, Danai Gurira, Martin Freeman. Cast completo Titolo originale: Black Panther. Genere Azione - USA, 2018, durata 135 minuti. Uscita cinema mercoledì 14 febbraio 2018 distribuito da Walt Disney. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,97 su 22 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Black Panther tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Le vicende di T'Challa, re del Wakanda, nazione africana tra le più avanzate. La ricomparsa di uno storico nemico lo mette a dura prova. Sia come re che come Black Panther. In Italia al Box Office Black Panther ha incassato nelle prime 5 settimane di programmazione 7,1 milioni di euro e 2,8 milioni di euro nel primo weekend.

Black Panther è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,97/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,50
PUBBLICO 3,40
CONSIGLIATO SÌ
Il supereroe black della Marvel guida un film carico di stile e scelte audaci, ma non privo di difetti.
Recensione di Emanuele Sacchi
domenica 11 febbraio 2018
Recensione di Emanuele Sacchi
domenica 11 febbraio 2018

Il Wakanda, nazione dell'Africa centro-Orientale, si nasconde agli occhi del mondo. In apparenza Paese povero di risorse e speranze, nei fatti il più tecnologicamente avanzato del mondo, grazie alla presenza del vibranio, minerale alieno dalle inimmaginabili potenzialità. Quando T'challa sale sul trono, divenendo così la nuova Pantera Nera che protegge il proprio popolo, intende preservare la tradizione, ma un ritorno inatteso a Wakanda lo obbligherà a rivedere i propri piani.
Dopo il discusso caso di Wonder Woman a casa DC, è la volta di Black Panther, trasposizione su grande schermo delle avventure del più famoso e iconico supereroe di pelle nera.

Un episodio a sé stante del Marvel Cinematic Universe, che vive di vita propria, alla maniera di Dr Strange, e che comporta la genesi di un mondo invisibile, a cui tocca il compito di restituire il feeling dell'Africa centro-orientale e la tecnologia avveniristica di un Paese ipotetico.

Il lavoro scenografico di ricostruzione digitale è mirabile in questo senso, al pari di quello sui costumi e sulle caratterizzazioni di donne e uomini guerrieri. La fotografia di Rachel Morrison riesce a far rivivere i colori, i suoni, la rabbia e la natura selvaggia dell'Africa senza scivolare in pregiudizi da uomo bianco o da "colonizzatore", come i wakandiani apostrofano, i caucasici.

Oltre al lavoro su costumi e scenografia, straordinaria è la colonna sonora, e Black Panther si candida dichiaratamente a status symbol in fatto di tendenze, alla stregua di quel che Hair fu per la moda hippie o Shaft per la blaxploitation. A deludere invece, sono gli effetti speciali, e la post-produzione in cgi non sembra godere delle delizie tecnologiche del vibranio. Le scene di battaglia, sempre più diffuse verso l'epilogo, sono prigioniere di un'estetica da cartoon indegna di un'operazione di questa portata.

Ma Black Panther è soprattutto il primo film Marvel che si cala nella realtà politica e si pone di fronte a dubbi etici, prendendosi tutti i rischi del caso. Prima ci aveva provato solo Captain America: The Winter Soldier, ma il film di Ryan Coogler (Creed) va molto oltre in questo senso. In qualche caso il risultato è ambiguo o discutibile - la posizione nei confronti del terrorismo o di governi stranieri, il ruolo della CIA sullo scacchiere internazionale - ma è (forse) parte del gioco. L'escapismo totale stile Thor: Ragnarok resta una scelta più comoda, ma il cimento Marvel nell'affrontare i gangli della politica internazionale e voler uscire dalle derive fantasy è encomiabile. L'altra trappola sfidata da Ryan Coogler riguarda la questione razziale, e di conseguenza l'impossibilità di sfuggire agli stereotipi, ma Black Panther è curiosamente più coraggioso quando affronta una cultura lontana da quella americana e l'accetta nella sua diversità che quando cerca di edulcorare il tutto, inscenando un discutibile abbraccio con la CIA. È difficile infatti credere alla "simpatia" dei servizi segreti americani in un contesto simile, considerato il ruolo della CIA nella storia dei governi africani e dei sanguinosi colpi di stato che li hanno caratterizzati.

Non è comunque da sottovalutare il fatto che un film mainstream americano consideri schiavismo, razzismo e segregazione, ingiustizie da debellare, il che potrebbe rendere il tutto più ipocrita, o a seconda dei punti di vista, rappresentare un segno dei tempi e del loro progresso di consapevolezza. Certo è che la Marvel si pone coraggiosamente in un contesto socio-politico inatteso.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
VIDEO RECENSIONE
Il primo blockbuster così radicato nella cultura nera e con un cast così fieramente black.
Overview di Andrea Fornasiero
mercoledì 14 febbraio 2018

Dopo la morte di suo padre T'Chaka (avvenuta in Captain America: Civil War), T'Challa, interpretato da Chadwick Boseman, eredita il trono della fittizia nazione africana di Wakanda, ma come insegna la storia le successioni sono momenti politicamente turbolenti. Tanto più che il Wakanda non è affatto lo stato da terzo mondo che appare e dietro un'elaborata facciata si nasconde il Paese più avanzato del mondo, la cui tecnologia è sviluppata dal minerale vibranio, lo stesso dello scudo di Captain America, di cui in Wakanda ci sono grandi risorse per via di un asteroide di questo materiale precipitato millenni fa sul suo suolo.

T'Challa è un re africano e non ci sono stati molti film su questo soggetto in qualunque genere. Per cui rispetto agli altri film Marvel... è completamente diverso. Il protagonista è un regale, come Thor, ma è anche un terrestre e questo cambia molto le cose, perché gli dà un diverso contesto e lo avvicina alla realtà, anche se il film è ricco di elementi fantastici e tecnologie incredibili.
Ryan Cogler

Il dilemma al centro del film è la direzione politica da dare al Wakanda, perché T'Chaka prima di morire stava parlando alle Nazioni Unite e intendeva aprire maggiormente la nazione al mondo esterno. T'Challa non sa se vuole davvero procedere in questo senso e nel mentre deve affrontare gli effetti di questa politica all'interno della sua nazione, con rivali quali M'Baku, interpretato da Winston Duke, giovane leader della tribù Jabari che ritiene il Paese faccia anche eccessivo affidamento sul vibranio.
C'è poi una questione più personale ma dagli effetti devastanti: l'odio che Erik Killmonger (Michael B. Jordan, immancabile nei film di Cogler), nutre per la famiglia regale e dunque per T'Challa, tanto feroce e radicato da portarlo a far evadere il più pericoloso nemico di stato del Wakanda, Ulysses Klaue (Andy Serkis). Questi, che aveva perso un braccio in Avengers: Age of Ultron, intende ottenerne le risorse per nutrire la sua ossessione verso il vibranio. Munito ora di un braccio meccanico che nasconde una micidiale arma, sarà insieme a Killmonger il principale antagonista del film.
È la sola persona che è stata in Wakanda e ne ha visto la ricchezza che intende svelare al mondo. Crede sia un Paese profondamente ipocrita, perché finge di essere una nazione del terzo mondo. Klaue è un uomo che fa cadere governi, è un trafficante d'armi e sa come manipolare la gente. Andy Serkis.

T'Challa, alias Black Panther, ha dalla sua anche diversi alleati, tra cui abbiamo già conosciuto l'agente CIA Everett K. Ross interpretato da Martin Freeman e Ayo (Florence Kasumba) del suo corpo di guardie speciali, le Dora Milaje. Queste sono comandate da Okoya (Danai Gurira di The Walking Dead) e tra loro spicca Nakia (il premio Oscar Lupita Nyong'o), che opera come una sorta di spia e con T'Challa ha una relazione. Ci sono poi madre del protagonista, Ramonda (Angela Bassett), e sua sorella Shuri (Letitia Wright, nota per la serie Humans), che qui sembra essere la mente più geniale della famiglia e che nei fumetti ha indossato a sua volta il costume di Black Panther.
Ci sono inoltre W'Kabi (Daniel Kaluuya) e Zuri (Forest Whitaker), due guerrieri e consiglieri di T'Challa, e ha un ruolo anche Sterling K. Brown nei panni di N'Jobu, che sembra sia una non meglio precisata figura del passato di T'Challa. C'è insomma intorno al protagonista un ricchissimo cosmo di personaggi con complesse alleanze e inimicizie reciproche, costruito in anni di storie a fumetti a partire dall'apparizione di Pantera Nera nei Fantastici Quattro di Stan Lee e Jack Kirby. Apparso nel 1966, fu il primo supereroe nero mainstream, e le sue avventure proseguirono per mano di con autori come Don McGregor, Christopher Priest e negli ultimi anni lo scrittore militante Ta-Nehisi Coates.
Parte della storia ha a che fare con il rapporto tra la modernità e lo stato isolazionista di Wakanda. Ci sono persone appena oltre il confine che hanno bisogno di aiuto e che la nazione ha i mezzi per aiutarle, anche se potenzialmente rappresentano un pericolo. È una questione simile a quella dei rifugiati. Kevin Feige.
Non c'è mai stato un film con un simile investimento così radicato nella cultura nera e con un cast così fieramente black. Le reazioni che hanno suscitato già i primi trailer sono infatti di entusiasmo, di orgoglio e di novità, tutte cose che appartengono alla storia del personaggio e con cui anche il regista Ryan Cogler si è relazionato fin da bambino: «Ricordo di essere entrato in fumetteria e aver chiesto se ci fossero supereroi neri, che avevano il mio aspetto, e la prima cosa che mi hanno mostrato è stata Black Panther». Tanto che il boss della Marvel cinematografica Kevin Feige ha detto: «Ora sta facendo la stessa cosa, sta facendo scoprire la storia di T'Challa a un pubblico molto più ampio. Sta facendo questo film per il se stesso di 8 anni e per gli altri bambini di 8 anni, per ispirare la prossima generazione come noi siamo stati ispirati».

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
BLACK PANTHER
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€15,99 €20,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 6 marzo 2018
laurence316

Ancora una volta sagra del politicamente corretto tra le fila della critica americana, la quale conse­gna per l’ennesima volta al pubblico recensioni spropositatamente entusiastiche nei riguardi di un film che non le merita. Al di là del perbenismo, della retorica, e della ritrosia dimostrata nel criticare un film che “per la prima volta mostra gli afroa­mericani come protagonist [...] Vai alla recensione »

sabato 17 febbraio 2018
Luca Capaccioli

Sono ormai passati dieci anni dal primo film dedicato ad Iron Man, il trampolino di lancio dell'attuale MCU, e da allora si sono susseguite innumerevoli pellicole, generalmente tutte differenti, in particolare nei temi: The Avengers (2012) è un film di guerra, Captain America - The Winter Soldier (2014) è un thriller politico, mentre Thor: Ragnarok (2017) ha un tono quasi caricaturale. [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 marzo 2018
samanta

Dall'archivio della Marvel Comics (acquistata nel 2009 dalla Disney) esce in film il personaggio di Black Panther. [SPOILER] Lasciando i precedenti sempre tratti dall'inesauribile (aimé) Marvel la trama (in  sintesi)  nell'antefatto vede il re Di Wakanda che a New York uccide il fratello che ha rivelato i segreti del regno e che lascia un figlio Eric (Michael B.

venerdì 23 febbraio 2018
udiego

 Ryan Coogler, già regista dell’apprezzato “Creed – nato per combattere”, porta sul grande schermo un personaggio non troppo conosciuto in Italia del mondo Marvel. Black Panther rappresenta un eroe atipico rispetto a quelli a cui siamo abituati. Solitamente abbiamo a che fare con super eroi che tentano in qualsiasi modo di tenere nascosta la propria identità, [...] Vai alla recensione »

domenica 18 febbraio 2018
Nino Pellino

Con il film "Black Panther" il regista Ryan Coogler coadiuvato dalla imponente casa produttrice, ha veramente fatto un ottimo lavoro. Confesso che ultimamente avevo incominciato ad astenermi dal vedere i film della Marvel (in particolar modo, la saga "The Avengers") in quanto li ho iniziato a considerare films caotici, futilmente sovraccarichi di effetti speciali e, dunque, noiosi [...] Vai alla recensione »

domenica 25 febbraio 2018
CineMich

Arriviamo subito al dunque. Il film è bello! Non è perfetto, ma certamente è fatto bene, questo per diverse ragioni. La prima parola chiave è Innovazione. Possiamo affermare che ultimamente tutti i film sui supereroi sono sempre la stessa solfa, e questo inizia a stufare. Beh, non con Black Panther. Finalmente, un film di supereroi dove si abbraccino tematiche nuove.

domenica 18 febbraio 2018
Raed876

Questo è il più grande film di sempre 5/5 stelle

martedì 20 febbraio 2018
Lory375

E'un film Bellissimo!!!!!

lunedì 7 maggio 2018
Liuk

Non ricordo un film Marvel più brutto di questo, ma mi potrei sbagliare. Pellicola a budget molto più risicato, probabilmente creata per sviluppare il personaggio di Black Panther prima della visione di Avengers Infinity War. Iniziativa lodevole ma, dato il risultato, se ne poteva fare a meno.

lunedì 12 marzo 2018
ELICANN

Aspetto il seguito... bellissimo e magari fosse vero!!!

lunedì 26 febbraio 2018
Inesperto

Nel cuore dell'Africa nera c'è una culla tecnologica avanzatissima: è lo stato di Wakanda. Il nostro supereroe ne è il re e, in questo film, oltre all'avventura classica, ricca di coraggio e nobili sentimenti, si trova a dover affrontare l'annoso problema su cui tutti i contesti sociali, prima o poi, devono ragionare: aprirsi all'esterno o rimanere chiusi in [...] Vai alla recensione »

FOCUS
SCRIVERE DI CINEMA
venerdì 16 febbraio 2018
Lorenzo Ciofani, vincitore del Premio Scrivere di Cinema

Nei crediti di Black Panther troviamo Hannah Beachler (scenografie), Debbie Berman (montaggio), Ruth E. Carter (costumi), Megan Flood (effetti visivi), Sarah Halley Finn (casting), Rachel Morrison (fotografia, prima donna candidata all'Oscar per Mudbound). Nella storia, T'Challa, re di Wakanda, porta in missione due guerriere, mentre a casa sono rimaste la sorella, geniale inventrice, e la regina madre, componente di un'assemblea fatta per metà da donne. C'è una ragazza anche tra gli antagonisti, ma Erik è talmente accecato dall'odio da non concederle nemmeno una parola: solo un proiettile.

Questa visibilità femminile è una delle caratteristiche più interessanti nell'epoca del Time's Up, specie in un blockbuster da duecento milioni di dollari che corona l'altro grande movimento del recente cinema americano, esploso due anni fa con la polemica di OscarSoBlack.

Se da una parte la ricezione italiana rischia di derubricarlo ad ennesimo cinecomics dello scatenato universo Marvel, dall'altra tende a non cogliere quanto si tratti di un evento culturale profondamente americano che quasi prescinde il film in sé. Qualcosa di analogo a quanto accaduto con Wonder Woman (guarda la video recensione). Come Patty Jenkins, Ryan Coogler rappresenta una precisa scelta politica, con le radici nella coscienza civile della sua comunità (le pantere nere degli anni Sessanta...). Tant'è che l'imbarazzante CGI finisce per non svilire davvero il risultato finale.

Individuando le coordinate nell'esaltazione del sontuoso apparato visivo e la cifra sonora identitaria (percussioni sudafricane e senegalesi e brani di Kendrick Lamar), prosegue nel solco dei precedenti lavori: se in Prossima fermata: Fruitvale Station denunciava la violenza razzista e in Creed rinnovava l'epica del riscatto, qui fa coincidere le due istanze in un'ulteriore riflessione su cosa voglia dire essere, oggi, afroamericani, delegando ai suoi supereroi il dovere di rendersi visibili per occuparsi delle sorti di un mondo pronto ad una infinity war.

Frasi
Tu puoi decidere che tipo di re vorrai essere!
Una frase di Nakia (Lupita Nyong'o)
dal film Black Panther - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 15 febbraio 2018
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Supereroi in versione black nell'Africa selvaggia progredita col vibranio, metallo alieno. Tornato a casa dalle avventure di "Captain America Civil War", lo scienziato acrobata T'challa Pantera Nera si batte per imporre il suo regno del Bene, e non mancano la Cia e il terrorismo. Nel 18° film del Marvel Cinemathic Universe (da "Iron Man" a "The Avengers" a "Guardiani della galassia") la Disney azzarda [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 febbraio 2018
Francesco Alò
Il Messaggero

Esiste una nazione in Africa dove non vogliono gli immigrati. Nel Wakanda i treni sono puntuali, le scarpe atomiche, la natura rigogliosa e la gente orgogliosa. Il giovane sovrano Black Panther deve proteggere il vibranio (metallo magico assai prezioso) e provvedere alla propaganda: il Wakanda deve sembrare una nazione di poveracci. Il nuovo supereroe Marvel, nato nei fumetti nel 1966, è la star di [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 febbraio 2018
Paolo D'Agostini
La Repubblica

Immaginario stato africano del Wakanda possiede giacimenti inestinguibili di prezioso vibranio. E tecnologie che, tenendo alla larga invidiosi e speculatori, garantiscono all'esigua popolazione pace sociale (relativa) e prosperità infinita. Il personaggio Marvel - primo supereroe di pelle nera! - nasce mezzo secolo fa e ora diventa un film Disney, già acclamato negli Stati Uniti.

giovedì 15 febbraio 2018
Alessandra Levantesi
La Stampa

Creato dalla coppia Stan Lee/Jack Kirby e pubblicato la prima volta nel 1966 - non a caso in un fondamentale periodo di battaglia per i diritti civili - Black Panther occupa una posizione di seconda fila dell'universo Marvel; e tuttavia trova il suo interesse particolare nel fatto di avere per protagonista un supereroe africano, geniale e laureato a Oxford; ed essere ambientato in un immaginario stato [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 febbraio 2018
Maurizio Acerbi
Il Giornale

T'Challa (Chadwick Boseman), visto in Captain America: Civil War, fa ritorno a casa per essere incoronato re della super tecnologica Wakanda. Però, suo cugino riappare sulla scena per rivendicare lo stesso diritto, sfidandolo per il trono. Tutto sembra finito per la Pantera Nera. Nella prima parte, pare di assistere a una parodia bondiana del tipo «007-Dall'Africa con furore».

NEWS
BOX OFFICE
lunedì 19 marzo 2018
Andrea Chirichelli

Gran weekend quello appena passato, con tante storie e dati da raccontare. Inevitabile iniziare dal protagonista indiscusso delle ultime settimane, Black Panther (guarda la video recensione), che supera i 600 milioni di dollari negli Usa, riuscendo [...]

BOX OFFICE
lunedì 12 marzo 2018
Andrea Chirichelli

Black Panther (guarda la video recensione) continua a conquistare record su record. Il film Marvel è rimasto al primo posto del box office americano per la quarta settimana consecutiva, ottenendo altri 41 milioni di dollari, che portano il suo totale [...]

BOX OFFICE
venerdì 9 marzo 2018
Andrea Chirichelli

Troppo deboli le new entry di questa settimana per poter insidiare i titoli in vetta alla classifica e così in testa al box office resta La forma dell'acqua (guarda la video recensione), che anche ieri è stato è stato l'unico film capace di ottenere [...]

BOX OFFICE
lunedì 5 marzo 2018
Andrea Chirichelli

Il ruggito della Pantera Nera continua a echeggiare negli USA: Marvel e Disney brindano infatti ad un weekend da 65,7 milioni di dollari e ad un totale americano da ben 501,1 milioni di dollari. Black Panther (guarda la video recensione) è ora all'87esimo [...]

BOX OFFICE
martedì 27 febbraio 2018
Andrea Chirichelli

Black Panther (guarda la video recensione), dopo dieci giorni di paziente attesa, è il nuovo leader della classifica italiana. Il film Marvel riesce nell'impresa durante un lunedì decisamente "normale", durante il quale nessun film è capace di incassare [...]

BOX OFFICE
lunedì 26 febbraio 2018
Andrea Chirichelli

Negli USA Black Panther (guarda la video recensione) non smette di stupire e diventa il quarto film della storia del cinema americano a superare i 100 milioni di dollari nel suo secondo weekend di programmazione: i 108 milioni di dollari permettono [...]

VIDEO RECENSIONE
martedì 20 febbraio 2018
 

Il Wakanda, nazione dell'Africa centro-Orientale, si nasconde agli occhi del mondo. In apparenza Paese povero di risorse e speranze, nei fatti il più tecnologicamente avanzato del mondo, grazie alla presenza del vibranio, minerale alieno dalle inimmaginabili [...]

BOX OFFICE
martedì 20 febbraio 2018
Andrea Chirichelli

Cinquanta sfumature di rosso torna in testa alla classifica del box office italiano con 285mila euro, che portano il suo totale a 12 milioni di euro, con oltre 1,6 milioni di spettatori. Il film è ora prossimo a superare Wonder e a piazzarsi al quinto [...]

BOX OFFICE
lunedì 19 febbraio 2018
Andrea Chirichelli

Sono 192 i milioni di dollari incassati da Black Panther nel primo weekend di programmazione americano, un dato che gli fa ottenere il record di miglior esordio di sempre per un film a febbraio e il quinto miglior esordio in assoluto (senza contare [...]

TRAILER
sabato 10 giugno 2017
 

Il film è incentrato su una storia ambientata in Wakanda: la popolazione di questo stato è famosa in tutto il mondo grazie alle gesta eroiche di T'Challa, il suo potente sovrano che, quando riappare un vecchio nemico, si trova costretto a combattere [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati