Más detalles | American Fright Fest | Exploring Experience Design

Ricchi di fantasia

Film 2018 | Commedia +13 102 min.

Anno2018
GenereCommedia
ProduzioneItalia
Durata102 minuti
Al cinema57 sale cinematografiche
Regia diFrancesco Miccichè
AttoriSergio Castellitto, Sabrina Ferilli, Valeria Fabrizi, Matilde Gioli, Antonio Catania Antonella Attili, Gianfranco Gallo, Paola Tiziana Cruciani, Paolo Calabresi.
Uscitagiovedì 27 settembre 2018
Distribuzione01 Distribution
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,70 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Francesco Miccichè. Un film con Sergio Castellitto, Sabrina Ferilli, Valeria Fabrizi, Matilde Gioli, Antonio Catania. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2018, durata 102 minuti. Uscita cinema giovedì 27 settembre 2018 distribuito da 01 Distribution. Oggi tra i film al cinema in 57 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,70 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Ricchi di fantasia tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un viaggio on the road dalla periferia romana alla Puglia, inseguendo il sogno di diventare ricchi e felici. In Italia al Box Office Ricchi di fantasia ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 663 mila euro e 31,6 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
2,70/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 1,90
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
CERCA IL FILM NEI CINEMA DI
|
Una coppia di interpreti super affiatata per un film che ricorda (senza imitare) la migliore commedia all'italiana.
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 21 settembre 2018
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 21 settembre 2018

Sergio è un geometra che ora fa il carpentiere. Sabrina è una ex cantante che ora lavora nel ristorante del suo compagno. I due sono amanti ma, a causa dei rispettivi problemi di carattere economico, non possono andare a vivere insieme lasciandosi alle spalle le famiglie. Tutto però sembra poter cambiare quando un collega di Sergio decide di vendicarsi degli scherzi di cui è spesso vittima facendogli credere di aver vinto tre milioni di euro alla lotteria. Ora Sergio, che si crede ricco, prende coraggio e convince Sabrina a fuggire con lui. Entrambi si portano dietro una parte della parentela. La verità però non tarderà ad emergere e i due dovranno elaborare delle strategie per cercare di non deludere chi hanno coinvolto nella loro storia.

Sergio Castellitto e Sabrina Ferilli recitano insieme per la prima volta e sembra che siano, come si diceva una volta, una compagnia di giro, cioè una coppia ormai più che affiatata grazie a un lungo periodo di collaborazione.

Francesco Micciché ha creato una nuova coppia del cinema italiano che, è da sperarlo, troverà nuove occasioni per mostrare la propria affinità. Va detto che anche il contesto in cui i due sono inseriti, cioè gli attori che interpretano i parenti, offrono la sensazione di un affiatamento non così consueto nel cinema italiano. Quanto sopra offre un contributo di pregio a una sceneggiatura, scritta da Micciché con Fabio Bonifacci, che non si limita ad essere un omaggio alla classica 'commedia all'italiana' (ne abbiamo visti tanti non proprio riusciti) ma va oltre proponendo una lettura critica del presente tenendosi alla larga da sterili tentativi di imitazione.

C'è tutta la rabbia della frustrazione di questi nostri giorni nelle dinamiche che tengono insieme i due nuclei familiari anche quando Sergio e Sabrina si saranno liberati dei reciproci partner. La nonna con un'anca che fa male a comando, la figlia esperta in serie tv piuttosto che l'adolescente aspirante calciatore sono tutti privi di progetti che prevedano una crescita consapevole da affrontare passo dopo passo.

I due protagonisti poi soffrono per quello che avrebbe potuto essere e non è stato e se uno maschera la disillusione dietro un sorriso l'altra canta a comando "Faccetta nera" sentendosi messa più a nudo che in un porno show. Non resta che aggrapparsi inizialmente a un sogno che si trasforma in un'illusione da far credere vera a chi sta loro intorno per non perdere quel po' di dignità che ancora non ha dichiarato la resa dinanzi a una società in cui la lotta di classe non è finita, come alcuni pretenderebbero che sia, ma continua condotta dai furbi, dagli arrivisti, da chi i soldi li ha già e ne vuole di più e sta vincendo in tutto il mondo. Tutto ciò non dimenticando mai di provocare il sorriso e la risata come una commedia (italiana o no) deve saper fare.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 14 ottobre 2018
taras

Poche risate e cast debole, tranne la coppia Castellitto/Ferilli. Film che arriva sino alla fine senza sussulti.

Frasi
Ma come facciamo? C'ho due figli!
Una frase di Sabrina (Sabrina Ferilli)
dal film Ricchi di fantasia - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 27 settembre 2018
Maurizio Cabona
Il Messaggero

Gli italiani di oggi sono talora raffigurati dal nostro cinema brillante come in quello farsesco dell'immediato dopoguerra. Se il personaggio di Umberto D. appariva come un povero, certi personaggi di Totò, che sottraevano gli spaghetti dalla tavola imbandita per metterli in tasca, erano morti di fame. A parità di mancato reddito, era la dignità a fare la differenza.

giovedì 27 settembre 2018
Roberto Nepoti
La Repubblica

Sergio e Sabrina sono amanti. Lui, geometra, deve adattarsi a lavorare a giornata; lei è costretta a cantare Faccetta nera per i clienti del suo compagno, ristoratore burino. A causa di uno scherzo, Sergio crede che un jackpot lo abbia reso milionario; ma è presto deluso. Allora la coppia, con relativa famiglia allargata (mamma, figlia e nipote di Sergio, ragazzini di Sabrina) si mette on-the-road [...] Vai alla recensione »

sabato 29 settembre 2018
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Scritto e girato, con tutta evidenza, prima del reddito di cittadinanza che ha messo fine alla povertà (succederà come nei film dell'orrore, resi più ardui dall'esistenza dei telefonini: per prima cosa bisogna annunciare "non c'è campo" o "batteria scarica"). Il geometra Sergio lavora in un cantiere, la cantante Sabrina ha messo da parte i sogni di gloria per servire nella trattoria del marito, un [...] Vai alla recensione »

giovedì 27 settembre 2018
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Variante di equivoci intorno al biglietto milionario della lotteria destinato a spaccare famiglie e amicizie (si va dal classico Il milione del 1931 di Clair al rozzo Colpi di fortuna, 2013, con De Sica). In coppia con la Ferilli, Castellitto, infaticabile actioner di farsa, bravo, si sbatte come carpentiere disoccupato cercando di tenere in piedi una improponibile vicenda di speranza&cattiveria nata [...] Vai alla recensione »

giovedì 27 settembre 2018
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Il carpentiere Sergio, per colpa dei colleghi, è convinto di aver vinto 3 milioni. Molla lavoro e moglie, portando con se l'amante Sabrina e i rispettivi parenti. Peccato non sia vero. Che fare ora? Dirlo ai consanguinei, trascinati via da casa? I due amanti decidono di non rivelare nulla, facendo finta di essere ricchi, in un viaggio ori the road pieno di sorprese.

NEWS
VIDEO RECENSIONE
venerdì 28 settembre 2018
A cura della redazione

Sergio è un geometra che ora fa il carpentiere, Sabrina una ex cantante che ora lavora nel ristorante del suo compagno. I due sono amanti ma, a causa dei rispettivi problemi economici, non possono andare a vivere insieme.

GUARDA L'INIZIO
lunedì 17 settembre 2018
 

Sergio (Sergio Castellitto), carpentiere, e l'ex cantante Sabrina (Sabrina Ferilli) sono una coppia di amanti molto innamorati ma impossibilitati a lasciare i rispettivi compagni a causa delle ristrettezze economiche in cui si trovano a vivere.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati